Politica

Donazione di sangue, la proposta: “Un impegno comune dai dipendenti fino al sindaco capofila”

La consigliera di Fratelli D’Italia Monia Santini: “Sarebbe magnifico organizzare un appuntamento di donazione con il primo cittadino, assessori e consiglieri”

Un impegno comune per diffondere la cultura della donazione. Nel corso della seconda commissione di lunedì 19 luglio, svoltasi da remoto, è stato dibattuto un atto di indirizzo presentato da Fratelli d’Italia. All’interno del documento si richiede di stilare: “un protocollo serio, snello e operativo tra Comune ed associazioni e enti che si occupano della divulgazione della sana abitudine alla donazione del sangue”.

L’intervento

A margine della commissione la consigliera Monia Santini ha posto alcune questioni, dichiarando in tal senso: “L'esempio di buon operato, sensibilità civile e sociale deve essere dato in prima battuta dall’amministratore pubblica ai propri concittadini”. A tal proposito ha poi aggiunto: “Come vice presidente dell'Avis di Terni, da sempre sono estremamente sensibile al tema. Infatti, oltre ad essere ovviamente donatrice di sangue e plasma, poco tempo fa ha partecipato alla realizzazione di un video - ideato dallo scrittore Gianluca Marini e girato dal regista Mauro Castellani – il quale, attraverso le immagini, spiega la semplicità ma la grandissima importanza della donazione di sangue, in sicurezza, anche in periodo di pandemia. Credo nell’impegno in prima persona per il sociale - prosegue Santini - ma soprattutto credo nella buona informazione, per questo insieme al mio gruppo consiliare abbiamo presentato l'atto di indirizzo che chiede all’amministrazione di impegnarsi al massimo nel collaborare per diffondere più possibile, soprattutto a partire dai giovani, la cultura della donazione”

La proposta

“Donare – sangue, plasma, organi, midollo osseo - fa bene agli altri ma fa bene anche a noi stessi perché ci rende persone migliori. L’amministrazione tutta deve sentirsi partecipe e protagonista di un gesto di poco impegno ma di massima importanza. Per questo – aggiunge la consigliera di Fratelli d’Italia - chiediamo che tutti coloro i quali lavorano attivamente in questa amministrazione, a partire dai dipendenti comunali fino a salire ai vari funzionari, ovviamente tutti coloro che non siano impossibilitati da motivi di salute, vengano coinvolti in un’opera costante di donazione del sangue. Sarebbe magnifico organizzare un appuntamento di donazione con il Sindaco come capofila ed assessori e consiglieri insieme proprio a dimostrazione della buona volontà e dell’impegno di tutti noi in prima linea”. Infine la riflessione a margine: “Fratelli d’Italia ancora una volta con questo atto dimostra di essere vicino e sensibile con la propria politica alla città e ai cittadini e Il voto positivo all’unanimità dimostra che quando si mettono in tavola argomentazioni concrete e giuste, non esistono partitismi che tengano”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donazione di sangue, la proposta: “Un impegno comune dai dipendenti fino al sindaco capofila”

TerniToday è in caricamento