Incidente sul lavoro a Terni, arriva la proposta di legge: “Installazione di dispositivi di sicurezza permanenti”

Il segretario della Lega Virginio Caparvi: “Certi tipi di battaglie non hanno colore politico e non devono trovare alcuna strumentalizzazione”

foto di repertorio

A seguito del grave incidente sul lavoro che ha coinvolto un lavoratore – nel corso della giornata di ieri – in via dell’Industria è intervenuto il segretario della Lega Virginio Caparvi che ha dichiarato a tal proposito: “L’incidente del lavoratore caduto dal tetto di un fabbricato, ora ricoverato in ospedale in gravi condizioni, ci ricorda la drammatica attualità degli incidenti sul luogo di lavoro per cadute dall’alto”.

La proposta di legge 

“Oltre ad esprimere vicinanza al lavoratore ternano e alla famiglia, annuncio di aver depositato una proposta di legge di cui sono venuto a conoscenza e che è stata realizzata dal Consiglio nazionale degli ingegneri. Proposta di legge che riguarda l’installazione di dispositivi di sicurezza permanenti sugli edifici per permettere ai lavoratori l’accesso, il transito e l’esecuzione dei lavori in sicurezza e in aggiunta richiede anche la descrizione minuziosa delle coperture così da individuare punti da approdo sicuri e non consentire al lavoratore di percorrere soffitti senza sapere quali parti siano calpestabili oppure no, incappando, come nel caso del lavoratore ternano, in punti fragili che a seguito del cedimento portano ad incidenti gravi e in qualche caso mortali."

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La proposta di legge - sottolinea Caparvi - sarà all’attenzione dell’interno Parlamento perché certi tipi di battaglie non hanno colore politico, non devono trovare alcuna strumentalizzazione, ma devono andare nell’ottica di uniformare a livello nazionale la regolamentazione già in parte assicurata dal D.Leg. 81/2008 e dall’altra fornire quegli strumenti di sicurezza e di formazione a tutti i lavoratori per far sì che lavorare in quota non possa più voler dire rischiare la propria vita. Dopo aver depositato il documento – conclude Caparvi – sarà mia premura scrivere al presidente della Commissione Lavoro per accelerare l’iter di questa proposta di legge”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terni Shop, il centro commerciale acquistato da un’azienda leader nel mondo curvabili: “Crescita economica e sviluppo”

  • Gelateria storica di Terni allarga la propria attività: “L’affetto dei clienti una grande spinta per cimentarci nel nuovo progetto”

  • Colpo di coda del virus, 54 contagiati in Umbria: 14 i casi positivi a Terni

  • Uomo disteso a bordo della strada tra lo stupore dei passanti a Terni, intervengono due pattuglie dei carabinieri

  • Infastidiscono la fidanzata, lui tenta di difenderla e viene pestato dal branco: in ospedale

  • Un posto in banca, il Monte dei Paschi di Siena assume: 250 posti di lavoro, opportunità anche in Umbria

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento