rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Politica

“Storie, retroscena e lotte di potere all’ombra di Palazzo Spada” nell’ultimo libro di Andrea Giuli

Vicesindaco e assessore per tre anni, è stato “vittima” di uno dei tanti rimpasti che hanno caratterizzato la giunta di Terni guidata da Leonardo Latini. La presentazione del volume alla vigilia delle elezioni amministrative

“A partire dal 13 maggio ciò che è successo davvero nella giunta di Leonardo Latini ce lo racconterà Andrea Giuli in un libro ad altissimo tasso di rivelazioni, retroscena, sorprese e curiosità”.

Così la Intermedia Edizioni, casa editrice di Orvieto, presenta “Memorie di un vicesindaco breve. Piccolo manuale di non sopravvivenza”, il libro scritto appunto da Andrea Giuli, che verrà presentato il prossimo 13 maggio al Cenacolo San Marco.

Entrato a Palazzo Spada come vicesindaco e assessore a cultura e turismo – da tecnico – venne “triturato” dal rimpasto di giunta voluto dal sindaco Leonardo Latini. Spiegò le sue ragioni in una conferenza stampa il 24 giugno 2021, sottolineando di aver provato a fare a Terni una “rivoluzione gentile”, senza però lesinare stilettate al primo cittadino che “non aveva potuto o voluto” difenderlo.

memorie-di-un-vicesindaco-breveOra, le sue memorie – o le sue prigioni? - finiscono in quello che viene definito “una specie di pamphlet a metà tra racconto, cronaca e trattatello filosofico-politico” che “narra tre anni faticosissimi di esperienza di pubblico amministratore, tecnico e indipendente dai partiti, come se fosse un’avventura, critica e auto-critica, amara e disincantata, appassionata e impertinente. Le cose fatte, le piccole vittorie, le grandi sconfitte, gli amici e i nemici (spesso amici), gli altarini del cosiddetto potere, le confidenze, i moti dell’anima e le incazzature, le contraddizioni e le ostinazioni, gli sbagli e le intuizioni. Alla fine cosa è rimasto? Comunque molto. Niente di pedagogico o morale, ma un pezzetto di vita vissuta che può forse servire da spunto e riflessione per chi medita magari una sua discesa in campo, in questi tempi tremendi”.

“Avete mai provato a fare il vicesindaco e l’assessore di una media-grande città di provincia, l’antica e modernissima Interamna Nahars, e a farvi buttare fuori dalla giunta comunale, pur avendo fatto e realizzato, progettato e innovato, pestato i piedi, esserseli fatti pestare, avere suscitato apprezzamenti (molti) e delusioni (alcune)? - dice ancora Giuli presentando il libro - Ecco, io ci sono riuscito. E non era facile”.

Il libro promette insomma di svelare “storie, retroscena e lotte di potere all’ombra di Palazzo Spada” andando a sviscerare “la vicenda sfociata nella cacciata di Leonardo Latini”. Tutto questo – e forse non è soltanto una coincidenza – alla vigilia della tornata elettorale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Storie, retroscena e lotte di potere all’ombra di Palazzo Spada” nell’ultimo libro di Andrea Giuli

TerniToday è in caricamento