rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Politica

Ex Milizia, De Luca (M5S): "La destra vuole un ostello che costa il doppio di un hotel di lusso"

Il capogruppo regionale del Movimento Cinque Stelle dopo la decisione della giunta: pronta una interrogazione

“Meglio un ostello che costerà il doppio di un hotel di lusso piuttosto che un nuovo Centro dialisi e laboratori medici come richiesto nel 2018 dall'azienda ospedaliera di Terni con tanto di relazione tecnica?”. E’ la domanda che si pone il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Thomas De Luca, che sul tema ha presentato un'interrogazione alla giunta Tesei.

“Nell'ottobre 2018 l'azienda ospedaliera di Terni avanzò formalmente la richiesta, con tanto di approfondita relazione tecnica, di adeguare la struttura della Ex Milizia per realizzare un centro dialisi al fine di potenziare i servizi del nosocomio ternano. Con alcuni lavori edili sarebbe stato possibile adibire la struttura per effettuare terapie dialitiche con annessi spogliatoi e servizi igienici, realizzare un laboratorio analisi, poliambulatori e laboratorio per la preparazione di farmaci oncologici e laboratorio galenico. Il Comune di Terni espresse parere favorevole al progetto ai fini della compatibilità urbanistica-edilizia. Poi più nulla. Proprio ieri, invece, il Comune di Terni ha votato la specificazione della destinazione d'uso su proposta della giunta regionale per la realizzazione di una struttura extralberghiera per familiari dei ricoverati presso il vicino ospedale”. 

"Il Centro dialisi non lo chiediamo noi, ma l'azienda ospedaliera della città di Terni - spiega De Luca - del resto le gravi carenze delle strutture sanitarie nel sud dell'Umbria, tra pazienti nei corridoi e reparti affollati, sono note da tempo. Eppure la richiesta arrivata sulla scrivania del Comune di Terni nel 2018 è stata completamente ignorata dall'attuale giunta regionale. Quali motivi hanno indotto la giunta regionale e la direzione di Ater a non tenere conto del progetto di adeguamento della ex Milizia in Centro dialisi dotato di laboratorio analisi, poliambulatori e laboratorio per la preparazione di farmaci oncologici e laboratorio galenico? Esiste un progetto che è caduto nel vuoto perchè in quella struttura nuova, praticamente mai utilizzata nel periodo di emergenza più acuta della pandemia come invece più volte avevamo richiesto, la giunta Tesei ha deciso che bisogna spendere 5 milioni del Pnrr per tirare su un ostello".

"Parliamo di 25 camere e relativi spazi funzionali che verrebbero a costare 5 milioni di euro del Pnrr. Un importo consistente se si tiene conto che secondo uno studio del 2019 di Horwath Htl, leader mondiale nella consulenza nel settore Hotel and Turism riportato dal Sole 24 Ore, per costruire un hotel di lusso ci vogliono circa 110 mila euro per ogni camera. Trattandosi nel caso specifico di 25 camere parliamo quindi di 2,5 milioni di euro, ovvero la metà di quanto la giunta Tesei utilizzerà attraverso i fondi del Pnrr per la riconversione in ostello della struttura", conclude De Luca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ex Milizia, De Luca (M5S): "La destra vuole un ostello che costa il doppio di un hotel di lusso"

TerniToday è in caricamento