rotate-mobile
Politica

Comune di Terni, il Partito democratico guarda al futuro prossimo: “Arricchita la segreteria con tre nuovi ingressi”

L’annuncio del segretario comunale Pierluigi Spinelli: “E’ arrivato il momento dell'impegno per riportare Terni al centro per le sue tante eccellenze”

Tre nuovi ingressi, in previsione delle consultazioni amministrative. Il segretario comunale del Partito democratico Pierluigi Spinelli, a seguito della riunione organizzativa tenutasi nei giorni scorsi annuncia: “Dopo il rinnovo degli organismi dirigenti nella primavera del 2021 e la ripartenza con forze nuove e fresche, abbiamo ulteriormente arricchito la segreteria con tre nuovi ingressi che apporteranno un contributo prezioso, grazie alla loro esperienza e competenza in diversi ambiti. Si tratta di Mimma Trotti, già assessora a San Gemini che avrà il compito di coordinare i circoli. Inoltre Luca Montali, vice presidente di Esedomani, che si occuperà dei temi legati ai diritti sociali e di Leonardo Patalocco, segretario del Circolo Ferriera il quale seguirà il programma di proposte del Pd alla città di Terni”.

Secondo il segretario Spinelli: “La discussione sul recente passato affrontata negli organismi politici è stata lunga e non priva di complessità. Tuttavia, dopo un anno e mezzo con organismi rinnovati, impegno, attenzione al territorio e alle diverse anime della città, è il momento dell'impegno per riportare Terni al centro per le sue tante eccellenze, lontana dalla sacca di marginalità in cui questa amministrazione l'ha trascinata”. Pertanto: “Per affrontare le prossime amministrative il Pd di Terni partirà da quello che serve, da idee innovative per dare risposte a problemi nuovi e concreti”.

Il segretario dem traccia un bilancio dell’amministrazione a guida Latini: “Cinque anni da dimenticare, una sindacatura che ha lasciato una città decapitata e senza guida, con un primo cittadino che si è tirato indietro persino dal formulare ipotesi per la soluzione alle questioni poste: dall'Ast ai problemi crescenti di sicurezza, sui quali peraltro doveva essere ben preparato, dato che lo usò come punto principale per la sua campagna elettorale. Per amministrare una città – sostiene Pierluigi Spinelli - serve la capacità di ideare politiche che cerchino soluzioni e creino reti e opportunità, tutto il contrario di quello che è successo a Terni in questo quinquennio”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Terni, il Partito democratico guarda al futuro prossimo: “Arricchita la segreteria con tre nuovi ingressi”

TerniToday è in caricamento