Politica

Comune di Terni, l’appello: “Rispetto della legge 194 anche all'ospedale”

L’intervento dei gruppi consiliari di Movimento Cinque Stelle, Partito Democratico, Senso Civico, Terni Immagina: “Aderiamo alla mobilitazione della Rete Umbra per l’Autodeterminazione ed invitiamo tutte le consigliere e tutti i consiglieri a fare altrettanto”

Il capogruppo del Movimento Cinque Stelle Federico Pasculli, nel corso della giornata di giovedì 15 luglio, ha depositato un atto di indirizzo, a nome di tutti i firmatari: “Che impegna l’amministrazione a liberarsi dall’ideologia, a rivendicare servizi per il territorio e a tutelare effettivamente la libertà di autodeterminazione, di ogni donna, cosi come prescritto dalla legge 194”.

A margine della protocollazione dell’atto i gruppi consiliari di Movimento Cinque Stelle, Partito Democratico, Senso Civico e Terni Immagina hanno dichiarato: “Aderiamo alla mobilitazione della Rete Umbra per l’Autodeterminazione, ed invitiamo tutte le consigliere e tutti i consiglieri a fare altrettanto. La Rete Umbria per l’Autodeterminazione chiede il rispetto della legge n. 194 e dei diritti sessuali e riproduttivi.”

Secondo i consiglieri: “Riteniamo inaccettabile che all’ospedale di Terni non venga praticata l’interruzione volontaria di gravidanza chirurgica né somministrata la RU. Una situazione che comporta il congestionamento dell’ospedale di Narni, dove il personale è ridotto e già si trova a dover garantire altri servizi, una situazione che determina anche la mancata formazione di generazioni di professionisti. 
Va incentivata la libera diffusione dei metodi contraccettivi, che devono essere agevolati a livello fiscale e contributivo"

Ed ancora: "Va garantito che l’ospedale di Terni pratichi sia l’interruzione volontaria di gravidanza chirurgica che quella attraverso la somministrazione di RU. È necessario – concludono - che anche i consultori possano attendere alla somministrazione di RU”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune di Terni, l’appello: “Rispetto della legge 194 anche all'ospedale”

TerniToday è in caricamento