menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ponte Gabelletta-Maratta, i conti non tornano. Il Comune: la Regione trovi i soldi. Palazzo Donini: da noi 865mila euro

Scontro a distanza fra Terni e Perugia sulle risorse necessarie per realizzare il nuovo collegamento viario. Servono 1,4 milioni, ecco la situazione

Si profila un nuovo testa a testa fra Terni e Perugia. Terreno di confronto stavolta è il nuovo ponte Gabelletta-Maratta. Nelle scorse ore, l’assessore comunale ai lavori pubblici, Enrico Melasecche, ha annunciato l’approvazione in giunta del progetto definitivo per il nuovo collegamento viario.

LEGGI - Ponte Gabelletta-Maratta, via al progetto

L’importo per l’operazione – ha dichiarato Melasecche -  è pari a 1 milione e 440mila euro derivanti dal ribasso d’asta dell’intera bretella realizzata a suo tempo. L’assessore regionale ai trasporti Giuseppe Chianella ha più volte pubblicamente confermato la disponibilità della somma necessaria a predisporre la gara d’appalto dei lavori. Ci auguriamo che, al più presto, la Regione confermi quanto dovuto in modo tale da chiudere una vicenda nata molti anni fa che merita una congrua conclusione tenendo presente che l’accordo di programma Governo-regione Umbria risale al 2002”.

Ora da Palazzo Donini arriva la nuova versione dei fatti. Eccola. “La Regione Umbria – è scritto in una nota diffusa oggi, mercoledì 10 aprile - si è già pronunciata in merito alla realizzazione del nuovo ponte di collegamento viario Gabelletta-Maratta sopra il Raccordo Terni-Orte e mantiene gli impegni assunti con l’assegnazione di 865mila 587 euro a finanziamento dell’opera derivanti dal ribasso d’asta dell’intera bretella”, afferma l’assessore regionale ai trasporti, Giuseppe Chianella. “Da parte della Regione Umbria - prosegue l’assessore – si riconferma l’impegno, assunto anche con la precedente amministrazione, di utilizzare il ribasso d’asta per la costruzione di un nuovo cavalcavia sul raccordo autostradale Terni-Orte (strada statale 675).  Una posizione, quella della Regione, espressa in più occasioni e che anche nella giornata di ieri (9 aprile) è stata ribadita tramite Pec all’assessore ai lavori pubblici del Comune di Terni. Spetterà dunque al Comune di Terni – ha concluso l’assessore regionale - reperire le risorse aggiuntive rispetto a quelle messe a disposizione per il finanziamento della infrastruttura”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento