menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
orsini

orsini

Primarie Partito democratico, Valdimiro Orsini: "Tornare alla politica del noi"

Il consigliere comunale è anche capolista di ‘Uniti per Martina’. Domenica si vota dalle 8 alle 20. "Rasserenare il clima e superare le contrapposizioni personali" gli obiettivi

Una consultazione rivolta a tutti i cittadini per eleggere il nuovo segretario nazionale del Partito democratico. Domenica 3 marzo, dalle 8 alle 20, urne aperte in tutta la penisola. Gli elettori saranno chiamati ad optare tra Nicola Zingaretti, Maurizio Martina e Roberto Giachetti supportato da Anna Ascani. Oltre al candidato alla segreteria, si scelgono anche i membri dell'assemblea nazionale. L’elettore, una volta ritirata la scheda, potrà mettere una croce sulla lista o sul nome del segretario collegato. Il meccanismo delle primarie non prevede voti di preferenza. In base ai consensi ottenuti dalle singole e all’ordine di presentazione delle liste, i posti saranno assegnati in modo proporzionale. Il metodo D'Hondt è quello utilizzato per l’attribuzione dei seggi.

Valdimiro Orsini e le primarie Pd a Terni 

Capolista di ‘Uniti per Martina’ è Valdimiro Orsini che presenta la consultazione di domenica. “Finalmente si chiude la fase congressuale, durata ormai un anno. L’auspicio è ricompattare il partito sia a livello nazionale che locale. Il Pd deve tornare a fare proposte. Le ultime elezioni in Abruzzo e Sardegna hanno lanciato un messaggio ben preciso. Il popolo del centrosinistra è in attesa, non è certamente sparito. Dal mio punto di vista reputo, l’onorevole Maurizio Martina la persona giusta per riunificare le varie anime del partito. Occorre rimettere in primo piano tematiche come lavoro ed ambiente. Contrapporsi al governo nazionale ed alle politiche legate ‘alla paura dell’immigrato’. Rasserenare il clima, superare le contrapposizioni personali, tornare alla politica del noi ed abbandonare quella dell’io. Sono questi gli obiettivi sia a livello aggregato che territoriale”.

Sulla partecipazione dei ternani: ”Spero che si raggiunga quantomeno le 2.500 unità, come accaduto nelle ultime consultazioni a livello regionale. Abbiamo messo a disposizione tredici seggi tra Terni e comuni limitrofi per permettere ai cittadini di poter esprimere il proprio consenso”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento