rotate-mobile
Politica

Stadio-clinica: “Partito democratico vergognoso. Vogliono impedire il rilancio di Terni"

Intervento della Lega Terni: “E’ giunto il momento di essere chiari e di capire, una volta per tutte, chi tifa per Terni concretamente e vuole veramente il bene della nostra città”

“Il Pd perugino getta la maschera e con una lettera manifesta la sua contrarietà al progetto stadio-clinica a Terni che da mesi sta animando il dibattito regionale. Pretestuose ed infondate le motivazioni addotte nell’altolà degli esponenti del Partito democratico del circolo Settevalli e di San Sisto. Tra progettazione, realizzazione e gestione la struttura che i tecnici del presidente Bandecchi hanno messo su carta, genererà un indotto che porterà oltre 600 posti di lavoro”.

“Evidentemente secondo i piddini, Terni e l’Umbria possono permettersi di perdere questa occasione. Uno stadio che insieme al Palasport, riqualificherà l’intera area, creando una città dello sport, con molteplici servizi che rivitalizzeranno quella porzione di città, 7 giorni su 7. Una struttura moderna, polifunzionale, un’eccellenza italiana, che al di là dell’aspetto prettamente sportivo, attrarrà utenti da tutto il centro Italia e che potrà essere fruita da tutti. Chiediamo agli esponenti del Pd ternano di chiarire la loro posizione. Stanno con Terni e i ternani, o seguono i loro compagni di partito di Perugia?”.

“Evidentemente il fatto che imprenditori lungimiranti vogliano investire su Terni e che dopo anni di buio, in cui siamo stati la cenerentola dell’Umbria, e che la nostra città, grazie anche alle azioni messe in atto dalla giunta Latini, sia diventata più attraente per investimenti esterni, a qualcuno fa storcere il naso. E’ giunto il momento di essere chiari e di capire, una volta per tutte, chi tifa per Terni concretamente e vuole veramente il bene della nostra città, e chi invece usa solo slogan elettorali. Chi ha distrutto Terni
con logiche clientelari, lasciando le casse dell’ente vuote con un dissesto sulle spalle, adesso vuole affossare definitivamente i cittadini ternani, privandoli anche di questa possibilità, negandogli una decisiva boccata d’ossigeno. Gli esponenti del Pd di Perugia si dovrebbero vergognare, perché con queste dichiarazioni indecenti, rischiano di accendere un conflitto sociale Terni-Perugia, parlano di ‘importanti servizi che potrebbero essere tagliati a Perugia, per ‘riequilibrare’ i nuovi posti letto privati ternani’, perché a Terni, si
sa non meritiamo neanche un riequilibrio”

Siamo stufi di tutto questo, siamo stufi di essere ostaggio di questa sinistra. Non vi basta aver portato l’Umbria e Terni, sul baratro, quando governavate? Volete ridurla a brandelli anche dall’opposizione?. Noi, come Lega siamo al fianco di chi cerca di favorire il processo di valorizzazione del territorio, il Pd ternano, da che parte sta?”.

*Lega Terni

Intervento Carissimi ed Alessandrini

Intervento congiunto di Daniele Carissimi e Valeria Alessandrini della Lega: “Finalmente emergono allo scoperto i veri oppositori del progetto stadio-clinica proposto dal presidente della Ternana Stefano Bandecchi e oggi all’attenzione della Conferenza dei servizi in Regione Umbria dopo
il voto favorevole della maggioranza di centrodestra in consiglio comunale a Terni. In una nota al limite del paradossale il Partito Democratico di Perugia si oppone esplicitamente alla realizzazione di questa importante iniziativa che permetterà non solo di valorizzare un’area cittadina, ma anche di creare importanti opportunità di sviluppo e posti di lavoro a vantaggio dell’Umbria intera”.
 

“Non è un caso che queste dichiarazioni arrivino proprio da quel partito che, dopo non essere riuscito ad apportare alcuna progettualità a Terni, confinandola nell’angolo del dissesto economico quando governava, adesso esplicita su base meramente campanilistica, ostracismo ideologico sulle iniziative prodotte dalla giunta Latini per il rilancio della città. Iniziativa peraltro che non giunge nuova, non potendo dimenticare anche gli striscioni davanti al Consiglio Regionale finalizzati a contestare il progetto in nome di un’opposizione immotivata, unicamente precostituita per impedire a Terni di crescere”.
 

“Adesso si spiegano i motivi che hanno spinto gli esponenti del PD di Terni ad astenersi in consiglio comunale nella votazione del progetto. Come Lega continueremo a lavorare per tutte quelle occasioni di sviluppo per la città che riteniamo valide per il territorio e per i ternani tutti, non ci fermeremo  di fronte alle prese di posizione contrarie allo sviluppo e all’equilibrio dei territori capaci di restituire
innovazione e lavoro”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stadio-clinica: “Partito democratico vergognoso. Vogliono impedire il rilancio di Terni"

TerniToday è in caricamento