rotate-mobile
Venerdì, 1 Luglio 2022
Politica

Regione Umbria, ufficializzata la prima candidatura a Palazzo Cesaroni

Nel corso della conferenza stampa odierna Claudio Ricci annuncia la sua ricandidatura a presidente della Regione

Lo aveva annunciato nel gennaio 2018 e ribadito nel corso della conferenza stampa odierna: Claudio Ricci si ricandiderà alla presidenza della Regione Umbria. La consultazione anticipata – a seguito delle dimissioni di Catiuscia Marini – dovrebbero tenersi nel mese di novembre anche se al momento non è stata annunciata la data delle elezioni. Saranno tre le liste in supporto: Ricci Presidente, Italia Civica e Proposta Umbria.

Le tematiche sono sintetizzate in cinque punti

“Amministrare bene, con meno sprechi, scelte di merito e 92 progetti prioritari, uno per Comune. Sviluppare lavoro con 50 milioni di euro in più all’anno per lavoro e giovani; spostarsi veloce, con strade migliori, alta velocità ferroviaria, raddoppio dei passeggeri in aeroporto con una stazione dedicata. Innovare ambiente: bonus internet, distretti innovativi con l’Università, ridurre/riutilizzare rifiuti e differenziata all’80 per cento, 50 per cento di energia dalle rinnovabili, pescatori e cacciatori per la valorizzazione dell’ambiente. Infine curare umanizzando ascoltando di più operatori sanitari e pazienti, coordinamento delle direzioni e piano unico sanità-sociale, ridurre sprechi e tempi di attesa per visite ed esami. Queste – ha sottolineato Claudio Ricci – saranno le linee guida per la prossima Giunta regionale. Diciamo no a programmi irrealizzabili e lunghi come vocabolari, si a proposte concrete e fattibili economicamente. Con 15 mila posti di lavoro in meno negli ultimi dieci anni, l’Umbria è in forte calo rispetto alla media italiana, mentre le Marche sono stabili e la Toscana cresce”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Regione Umbria, ufficializzata la prima candidatura a Palazzo Cesaroni

TerniToday è in caricamento