Sabato, 24 Luglio 2021
Politica

“Più futuro e meno tasse”, così Forza Italia vuole mettere mano alla riforma fiscale

Flat tax per i ceti medi, una tassa europea per i giganti del web, niente patrimoniali e balzelli sulle successioni: anche a Terni l’iniziativa del partito azzurro

Meno tasse più crescita, questo il nome dell’iniziativa nazionale di Forza Italia a favore della riforma fiscale, alla quale aderisce, con vari appuntamenti, anche il coordinamento regionale di Forza Italia Umbria.

“Si tratta di una iniziativa – spiega Francesco Maria Ferranti, esponente azzurro e presidente del consiglio comunale di Terni – per la quale è stata programmato l’allestimento di gazebo e la distribuzione di materiale informativo per spiegare ai cittadini qual è il nostro progetto di riforma fiscale per il Paese”.

L’ipotesi di riforma fiscale targata Forza Italia prevede una “no tax area” per redditi fino a 12mila euro, oggi tassati con una aliquota Irpef al 23%. Da 12mila e 25mila euro, l'aliquota Irpef sarebbe al 15%, salendo al 23% per redditi fino a 65mila euro e poi uno scaglione unico oltre i65mila euro con tassazione al 33%. Questa rivisitazione delle aliquote garantirebbe risparmi da 100 a 422 euro al mese a seconda del reddito dichiarato.

Più futuro e meno tasse dice dunque il partito azzurro, spiegando che quello che non verrà mai fatto sarà un aumento della pressione fiscale per cui - invece - si propone un tetto massimo inserito nella carta costituzionale, nessuna patrimoniale così come nessuna tassa sulle successioni e o nuovi balzelli sulla casa.

Forza Italia che rilancia insomma su temi come la flat tax per il ceto medio, l’abolizione dell’Irap, una web tax europea e il riordino delle addizionali locali.

Le iniziative sono anticipate da due appuntamenti, a Terni e Perugia, durante i quali, oltre ad approfondire il tema della riforma fiscale, verranno presentati i nuovi coordinamenti comunali di queste due importanti città.

Il primo appuntamento vede Terni come protagonista. All’hotel De Paris si sono dati infatti appuntamento il coordinatore di Forza Italia Umbria – e sindaco di Perugia - Andrea Romizi, la senatrice Fiammetta Modena, l’onorevole Raffaele Nevi, il coordinatore provinciale Sergio Bruschini, il presidente del consiglio comunale di Terni Francesco Maria Ferranti, l’assessore Stefano Fatale, il capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale Lucia Dominici e il nuovo coordinatore comunale Edoardo Albert.

Appuntamento a Perugia invece lunedì, 21 giugno, presso la sala della Vaccara di palazzo dei Priori. Oltre a Romizi, Modena e Nevi, ci saranno il coordinatore provinciale Laura Buco, il capogruppo di Forza Italia in consiglio comunale Giacomo Cagnoli, i consiglieri comunali Michele Cesaro e Federico Lupatelli e il nuovo coordinatore comunale Edoardo Gentili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Più futuro e meno tasse”, così Forza Italia vuole mettere mano alla riforma fiscale

TerniToday è in caricamento