Coronavirus, Fabrizi: “Nessuna risorsa aggiuntiva dal Governo per il trasporto scolastico. Assecondate tutte le richieste delle scuole”

Il dibattito in consiglio comunale sull’atto di indirizzo relativo alle misure organizzative per la scuola. Gentiletti: “La città ha bisogno di amministratori non di supporter di un partito”

foto Giacomo Sirchia

Una lunga ed accesa discussione incentrata sulla scuola. All’ordine del giorno del consiglio comunale da remoto era presente l’atto di indirizzo: “Misure organizzative per l’anno scolastico 2020/2021” licenziato con parere favorevole della I e II° seconda commissione. Nel corso del dibattito è intervenuta l’assessore preposto Cinzia Fabrizi che ha tracciato – mediante informativa - il perimetro delle azioni svolte a supporto della ripartenza.

“Il comune di Terni ha partecipato a tutte le riunioni che sono state promosse a livello regionale” ha esordito Cinzia Fabrizi. “A tal proposito sono state segnalate le varie criticità e problematiche legate al territorio”. Edilizia: “Abbiamo agito in sinergia con l’assessore Salvati, nel rispetto delle specifiche competenze. Gli incontri con i dirigenti scolastici si sono svolti per assicurare la riapertura sin dalla fine di giugno, precedendo le linee guida emanate dal Governo. I progetti di edilizia leggera concordati e fatti nei tempi previsti. Nessuna scuola ha dovuto ricorrere alla didattica a distanza, un ottimo risultato ottenuto”.

Trasporto scolastico: “Per la competenza specifica, è stato riorganizzato in base alle capienze stabilite ed agli orari delle singole scuole. Dal Governo, nonostante il Presidente Conte abbia dichiarato di aver stanziato dei finanziamenti, non è arrivata alcuna risorsa aggiuntiva. Sul servizio mensa abbiamo tolto le cucine solo su richiesta degli istituti i quali hanno valutato che il ‘lunch box’ potesse essere la soluzione migliore, nel caso specifico. Inoltre previsto personale aggiuntivo nel momento in cui sono state individuate delle criticità da parte dei singoli plessi. Abbiamo assecondato tutte le richieste anche grazie ad una continua interlocuzione”.

Servizi educativi: “Sono state rispettate le regole del Governo centrale, acquistati dei beni, fatti interventi di edilizia leggera ed altri programmati. Tutto ciò in assenza di risorse aggiuntive. Ricordo che non sono previste delle deroghe per i comuni in dissesto come il nostro. Nessuna apertura da parte dell’esecutivo. C’è stata una interlocuzione anche con le Usl – aggiunge Fabrizi - abbiamo organizzato anche lo spostamento a domicilio degli operatori per i disabili, anche grazie alla collaborazione con l’assessore Ceccotti. Sono state organizzate anche attività online di orientamento. Il 27 novembre ci sarà la notte europea dei ricercatori. Progetti per attenuare l’isolamento degli alunni che l’attività digitale può creare”.  

Gentiletti: "Urgono risposte concrete"

A margine del dibattito è intervenuto il capogruppo di Senso Civico Alessandro Gentiletti: “Come ho ribadito più volte la città non ha bisogno di supporter di un partito o dell'altro. I rimpalli non servono” afferma Gentiletti. “Serve dare risposte concrete e immediate alle persone nei limiti delle nostre possibilità. Penso a tanti studenti disabili e le difficoltà che loro, le loro famiglie e i loro docenti attraversano. Lo ho chiesto: cosa ha fatto il comune? Noi ternani non abbiamo bisogno di una amministrazione e un sindaco che sembrano pensare soltanto a cosa dire per nascondere ciò che non fanno.  Noi ternani chiediamo altro”

L’atto indirizzo: “Ho apprezzato che qualcuno nella maggioranza ieri abbia raccolto l'invito che avevo formulato all'inizio e abbia chiesto il rinvio dell'atto sulla scuola in commissione, distinguendosi così da chi fino a poco prima aveva insistito per il contrario, per fomentare arene e divisioni, che ai cittadini non servono. Lavorare insieme e lavorare molto, questo solo serve. Le polemiche politiche in questo momento lasciamole a chi non sa fare altro”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uno store internazionale di abbigliamento apre in centro a Terni. Al via le selezioni: “Entro la fine del 2020 l’inaugurazione”

  • Coronavirus, ecco il farmaco più efficace contro ansia, depressione e panico da pandemia

  • Umbria Arancione | La nuova ordinanza regionale nella sintesi grafica

  • Umbria arancione | Misure restrittive confermate dalla Tesei fino al 29 novembre

  • Coronavirus, nove decessi e 344 guarigioni. A Terni superata la soglia dei 1600 attuali positivi

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

Torna su
TerniToday è in caricamento