rotate-mobile
Lunedì, 4 Marzo 2024
Politica

Terni, sei mesi di governo Bandecchi: “Di fronte ad un’emergenza democratica. Impedito il confronto all’opposizione”

Il ‘Campo largo’ si ricompatta nella sala di palazzo Spada: “Le dittature nascono da sottovalutazioni di determinati comportamenti”

Una conferenza congiunta per ritrovare compattezza e fare il punto sui primi sei mesi di amministrazione, a guida Stefano Bandecchi. La sala consiliare di palazzo Spada ha ospitato l’iniziativa adottata dal Partito democratico, Movimento cinque stelle, Partito socialista e AVS VerdiSinistra. Sono intervenuti i Consiglieri comunali Francesco Filipponi, Pierluigi Spinelli e Maria Grazia Proietti (Pd); Claudio Fiorelli (M5S). Inoltre Francesca Arca e Federica Porfidi (Alleanza Verdi Sinistra), Giuseppe Chianella (Partito Socialista).

Ad inaugurare gli interventi il consigliere Pierluigi Spinelli: “Il sindaco ha istaurato una dittatura democratica. Tuttavia siamo di fronte ad un’emergenza. Una situazione molto grave. La campagna elettorale è continua, a discapito di una serie di problemi da affrontare. Di esempi ce ne sono molti da fare, come la gestione della pubblica illuminazione. Non contestiamo che vada affidata a Consip, poiché la legge lo consente. Contestiamo che sia l’unica soluzione percorribile indicata vanificando le proposte che abbiamo presentato. Senza dimenticare l’abbattimento degli alberi alla pineta Centurini e la vicenda della Ztl, dove siamo alla fase degli annunci. All’interno del Consiglio comunale è impossibile confrontarci. Tutto ciò ci ha portato a condividere tale indignazione con i cittadini”.

A seguire Francesca Arca: “Chiediamo le dimissioni di Stefano Bandecchi. Il comportamento assunto è indegno. Le esternazioni del sindaco fanno pensare a volere utilizzare questo ruolo come strumento di propaganda elettorale”. Il capogruppo pentastellato Claudio Fiorelli: “Stiamo seduti nel parlamento cittadino dove ci si riunisce e discute, su argomenti diversi per definire un indirizzo alla città. Le dittature nascono da sottovalutazioni di determinati comportamenti. Un modo violento di presentarsi poi genera violenza”. Il riferimento all’imitazione di Crozza: “La città è conosciuta in base a chi la rappresenta. Oltre a quattro aiuole e due verniciate in terra è stato fatto ben poco. Come cittadini dobbiamo iniziare a prendere coscienza di chi si vota”.

Successivamente Giuseppe Chianella ha dichiarato: “La situazione non è semplice. È necessario ritrovare un’etica comportamentale, un rispetto per le persone, i consiglieri, l’opposizione in toto. Questa conferenza deve essere un richiamo alla città, ai cittadini. L’amministrazione denota un certo dilettantismo. Cito un esempio. La richiesta dell’arretramento del Frecciarossa a Terni. Una richiesta assurda probabilmente non conoscendo i problemi tecnici. Non ha sortito alcun effetto ed è stata subito accantonata velocemente. Il rapporto tra maggioranza ed opposizione deve essere dinamico. Il Comune non si comanda ma si amministra”.

L’intervento di Federica Porfidi: “E’ il caso di gridare allo scandalo. Non c’è niente di normale nell’amministrazione cittadina. A tal proposito Bandecchi sta utilizzando questo ruolo senza rispettarlo ed onorarlo. La scommessa fatta dai suoi elettori è persa. Ringrazio l'ormai ex l’assessore Nichinonni per la correttezza dimostrata. Siamo tutti insieme finalmente, lanciamo una nuova sfida. Non si possono più tollerare questi comportamenti”. Per Maria Grazia Proietti: “Non c’è dissenso, c’è solo la dittatura democratica. Tutti insieme dovremmo dire basta alla violenza verbale”.

La precisazione di Francesco Filipponi in merito all’iniziativa congiunta adottata con le altre forze di minoranza: “Un grido di allarme nei confronti della città. Quando sarà necessario difendere gli interessi di Terni coinvolgeremo anche gli altri esponenti dell'opposizione. Partiamo comunque dall’unità dimostrata in questa sala”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, sei mesi di governo Bandecchi: “Di fronte ad un’emergenza democratica. Impedito il confronto all’opposizione”

TerniToday è in caricamento