rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Politica

Bandecchi “chiama” Latini, poi l’invito a Melasecche: “Devi riflettere”

Come si colloca Alternativa popolare nello scacchiere politico ternano? Il patron della Ternana “perimetra” il suo raggio d’azione

Gruppo di centro che guarda al centrodestra. Apertura a chi vuole allinearsi, nessuna subordinazione ai partiti tradizionali. Queste in sintesi le linee emerse dalla conferenza stampa di ieri mattina al Garden, in cui il presidente della Ternana Stefano Bandecchi ha presentato la sua candidatura a sindaco in vista delle elezioni comunali della prossima primavera. 

Bandecchi, nel suo intervento, non ha mancato di parlare del posizionamento del suo percorso politico nello scacchiere nazionale e ternano. “Non tirerò la volata a nessuno, non mi farò da parte all’ultimo - ha spiegato - perché il nome sulla lista è il mio e il candidato sindaco sono io. Chi vorrà allinearsi al nostro percorso potrà farlo, ma non saremo noi ad andare a cercare. Servirà dialogo, questo è chiaro, perché da soli non si va da nessuna parte”. 

“Latini? Non sarà il nostro candidato sindaco, ma se vorrà venire da noi le nostre porte sono aperte. Semmai potrà fare il mio vice”, ha detto Bandecchi. Un messaggio anche all’assessore regionale Enrico Melasecche, che in questi mesi ha sostenuto la sua battaglia per il progetto stadio-clinica. “Se l’ho sentito in questi giorni? Lo sento tutti i giorni. Dopo la mia candidatura abbiamo parlato: gli ho suggerito di riflettere, deve riflettere”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandecchi “chiama” Latini, poi l’invito a Melasecche: “Devi riflettere”

TerniToday è in caricamento