Sabato, 25 Settembre 2021
Politica

Tagli allo stipendio delle operatrici dei servizi educativi, Fp Cgil: pagare gli arretrati o sarà mobilitazione

Lettera della Funzione pubblica al Comune di Terni: un danno rilevante per le lavoratrici del settore che hanno visto notevolmente decurtato il proprio salario

“Da comunicazioni informali ricevute da alcune lavoratrici dei servizi educativi del Comune di Terni la Fp Cgil è venuta a conoscenza del fatto che non sono state comunicate al competente ufficio comunale e quindi non messe in pagamento le turnazioni del personale dei servizi all'Infanzia comunali”.

È quanto si legge in una missiva che il sindacato della Funzione pubblica Cgil di Terni ha inviato ai dirigenti delle direzioni istruzione e personale del Comune, sottolineando il “danno rilevante per le lavoratrici del settore che hanno visto notevolmente decurtato il proprio salario”.

Dopo la Uil Fpl, anche la Funzione pubblica della Cgil solleva dunque il problema della riduzione di stipendio per le lavoratrici dei servizi educativi del Comune di Terni.  

“L’indennità di turno – spiega il sindacato - viene erogata al personale afferente a servizi come individuato nella contrattazione decentrata e negli importi stabiliti in percentuali dal contratto nazionale di lavoro di categoria. Singolare appare pertanto aver disciplinato da parte della direzione istruzione del Comune di Terni una nuova organizzazione del lavoro ed una eventuale rimodulazione delle indennità contrattualmente previste al di fuori del tavolo negoziale in cui sono presenti tutte le organizzazioni sindacali titolate alla contrattazione”.

Inoltre, secondo il sindacato “desta notevole preoccupazione il terzo rinvio dell’incontro sui servizi educativi comunali, ad oggi calendarizzato per il 3 agosto 2021, perché denuncia una evidente difficoltà da parte dell’amministrazione nell’affrontare un tema, quello dei servizi all’infanzia, nelle sedi previste dalla legge e dal contratto e non nei singoli uffici comunali come ad oggi evidentemente avvenuto”.

A fronte di questa situazione (il mancato pagamento dell’indennità di turno risale al mese di febbraio) il personale ha richiesto formalmente alla Rsu del Comune di Terni l’indizione di un’assemblea sindacale, con la volontà di evidenziare “le diverse criticità presenti nella direzione e tra i lavoratori”.

Da parte sua la Fp Cgil, “a tutela di lavoratrici e lavoratori ed in difesa del loro salario chiede che vengano comunicati i nominativi dei lavoratori in turno, ai fini dell’erogazione di quanto dovuto e messi in pagamento gli arretrati per il lavoro espletato e non pagato. In assenza di preciso riscontro – conclude la Fp Cgil - procederemo in ogni sede per la tutela dei lavoratori”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tagli allo stipendio delle operatrici dei servizi educativi, Fp Cgil: pagare gli arretrati o sarà mobilitazione

TerniToday è in caricamento