menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Biblioteca “Oriana Fallaci”, si accende la bagarre: “Dedichiamola ad un nostro concittadino”

Comincia a far discutere la proposta presentata dal consigliere comunale di Terni, Devid Maggiora, di intitolare la Bct alla giornalista. Rossi: la dedica non sia di carattere politico. Gentiletti: coinvolgere la città in questa scelta

Biblioteca “Alterocca” o biblioteca “Fallaci”? Sono passate poche ore da quando il consigliere comunale della Lega, Devid Maggiora, ha presentato al consiglio comunale di Terni un atto di indirizzo con il quale chiede a sindaco e giunta di impegnarsi in un percorso che porti alla intitolazione della Bct di alla giornalista e scrittrice. Ma la bagarre si è già fatta incandescente.

“Se la biblioteca comunale di Terni deve proprio essere intitolata a qualcuno – dice ad esempio Michele Rossi, consigliere comunale di Terni civica - trovo più corretto dedicarla ad un nostro concittadino. Terni ha un lungo elenco di letterati locali che lo meriterebbero”. E Rossi fa un lungo elenco di personaggi ternani a cui si potrebbe pensare: Virgilio Alterocca, Francesco Angeloni, Lodovico Silvestri, Luigi Lanzi, Elia Rossi Passavanti, Furio Miselli, Orazio Nucula, Paolo Garofoli, Gradassi Luzi Riccardo, Pietro Manni. E ancora Telesforo Nanni, Vincenzo Pirro, Walter Mazzilli.

“Ma probabilmente – polemizza Rossi - chi propone la Fallaci, che comunque apprezzo, forse non ne sa abbastanza sullo spessore dei citati ternani. La dedica non deve discendere da una scelta di carattere politico e ideologico che prevarica le vere esigenze della toponomastica. Non commettiamo gli errori del passato per cui a Terni abbiamo ponte Allende”.

“Non ho nulla contro Oriana Fallaci, anche se non condivido le posizioni radicali che assunse nell'ultimo periodo del suo impegno letterario – è invece la riflessione di Alessandro Gentiletti (Senso civico) - Certo è che ritengo più idoneo intitolare la Bct (ammesso che si possa e sia opportuno farlo) ad altre personalità come ad esempio Virgilio Alterocca. Quando l’atto presentato dal consigliere Maggiora inizierà il suo iter, avremo modo di confrontarci, magari coinvolgendo anche la città in questa scelta dal significato importante”.

"Quando verrà ricostituita la commissione toponomastica che ha la competenza se sarà necessario intitolare la Bct - sottolinea Francesco Filipponi del PD - anche se per noi può rimanere così, lanceremo una petizione per individuare una personalità ternana".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Muore la padrona e restano "orfani". Due gatti cercano famiglia a Terni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento