Sabato, 31 Luglio 2021
Politica Centro

Consiglio comunale, l’attacco: “Si torni in presenza”. Il parere della prefettura

Fiorini (Gruppo Misto) critica la giunta: “Gente in piazza a festeggiare ma in Comune assemblee ancora online”. Il Palazzo del Governo: “Da remoto possibile fino al 31 luglio”

“Non parteciperò alla seduta del consiglio comunale perché non condivido le modalità di svolgimento. Considerando che nei giorni scorsi moltissime persone sono scese in piazza per festeggiare le vittoria dell’Italia, non capisco cosa impedisca lo svolgimento del consiglio comunale in presenza”. Nell’ultima seduta del consiglio comunale Emanuele Fiorini, del Gruppo Misto, non era presente. La sua assenza è stata giustificata da una mail inviata alla presidenza del consiglio: la giustificazione sta nel fatto che il consigliere non comprende come mai l’assemblea non torni in presenza. Intanto però il presidente del consiglio comunale, Francesco Ferranti, due settimane fa ha chiesto un nuovo parere alla prefettura proprio in merito alle modalità da seguire. Il Palazzo del Governo ha risposto aprendo alla possibilità dell’online fino al 31 luglio.  

“Non capisco - spiega Fiorini - quali siano le angosce del sindaco e della giunta. A meno che, dopo la vendita delle quote del Sii, adesso non vogliano approfittare per vendere anche altri pezzi di città. Noto con piacere però che per i cambi in giunta l’esecutivo trova sempre il tempo, per i consigli comunali in presenza invece no”. 

La prossima seduta del consiglio intanto è stata fissata a giovedì 22 luglio con inizio alle 15, come deciso al termine della conferenza dei capigruppo. Tra i punti all'ordine del giorno  la ratifica della delibera di giunta  per l'assegnazione ai comuni di contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana, l’assestamento generale di bilancio e la  salvaguardia degli equilibri per l’esercizio 2021, le modifiche al regolamento per la tariffa dei rifiuti. “Prima del rallentamento estivo del mese di agosto - dichiara Ferranti - abbiamo voluto convocare una sola seduta per ottimizzare costi e impegni di tutti. Si tratta di una seduta rilevante in particolare per i punti amministrativi in quanto ci sono l'assestamento di bilancio, il regolamento della Tari e le ratifiche di consiglio sulla variazione al piano delle opere pubbliche nonché alcuni lavori urgenti necessari per ripristinare la strada che porta a Torre Orsina”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Consiglio comunale, l’attacco: “Si torni in presenza”. Il parere della prefettura

TerniToday è in caricamento