rotate-mobile
Mercoledì, 21 Febbraio 2024
Politica

Terni, Fratelli d’Italia sul post dissesto: “Non abbassare le tasse è una scelta politica”

Il gruppo consiliare contro le parole del sindaco: “Lanciati numeri a caso” | DOCUMENTI

Post dissesto e parole utilizzate dal sindaco sulla gestione della precedente amministrazione. Ne ha parlato, in una conferenza stampa convocata a palazzo Spada, il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia. Presenti Marco Celestino Cecconi, Cinzia Fabrizi e Orlando Masselli, assenti per motivi di lavoro Elena Proietti Trotti e Roberto Pastura. Tema al centro dell’incontro, le parole utilizzate dal sindaco Stefano Bandecchi sulla gestione del dissesto da parte della precedente amministrazione. 

Documenti rendiconto gestione liquidatoria

“Dal luglio 2023 - sottolinea Cecconi - il ministero ha dichiarato la chiusura del dissesto e da parte del sindaco sono arrivate delle non risposte”. Masselli, ex assessore al bilancio della giunta Latini, è poi entrato nel merito: “Non abbiamo convocato la conferenza per dare numeri a caso come fatto dall’attuale sindaco, che ha apostrofato i componenti della vecchia amministrazioni come ladri o persone poco intelligenti. Io non mi sento né ladro né poco intelligente. Con l’uscita dal dissesto i vincoli che abbiamo avuto per diversi anni non ci sono più. Auspico da cittadino che i fornitori del Comune accetteranno il 70% ma non ci sono gli estremi per azioni legali, semmai solo la possibilità di querele da parte loro nei confronti del sindaco. Comunque sia il Comune eredita adesso diversi milioni di euro del Pnrr portati da noi con i quali si potranno fare lavori, con la possibilità dunque di non dover contrarre altri mutui. Il grande lavoro svolto negli anni passati non può dare adito a quanto detto l’altro giorno”. 

“Offendere l’onore - conclude infine la Fabrizi - è inaccettabile, soprattuto quando alle spalle non ci sono dati reali. A oggi non c’è nessuna variazione di bilancio per far emergere i sette milioni di euro che il sindaco aveva annunciato di aver trovato. La scelta di tenere le aliquote al massimo nonostante l’uscita dal dissesto è solo di carattere politico, che avrebbe potuto invece gestire la situazione in maniera diversa”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, Fratelli d’Italia sul post dissesto: “Non abbassare le tasse è una scelta politica”

TerniToday è in caricamento