Acqua, la Lega preme sull’acceleratore: garantire servizi efficienti a costi adeguati

Il capogruppo del Carroccio, Fiorini: costi particolarmente elevati, è un problema molto sentito dalla città. Sosteniamo la battaglia dell’assessore Dominici

Pubblica o privata? Almeno sulla carta, la scelta sembra già fatta. Ma “se non sarà possibile restituire all’amministrazione un ruolo primario nella gestione dell’acqua pubblica attraverso mediazioni ed accordi, allora sosterremo l’assessore Dominici in tutte le strade che intenderà percorrere al fine di garantire servizi efficienti a costi adeguati”.

Scende in campo anche la Lega che con il capogruppo in consiglio comunale, Emanuele Fiorini, “esprime pieno sostegno alla causa dell’assessore al bilancio Fabrizio Dominici nel voler riportare l’acqua sotto il controllo pubblico”.

“L’acqua è un bene primario per la comunità e come tale va gestito - spiega Fiorini - così come è importante per la nuova amministrazione tagliare con il passato e tornare a recitare un ruolo di primo piano nella gestione delle partecipate per evitare gli errori commessi dal precedente governo cittadino”. Il tema non è insomma soltanto quello di modificare le modalità di gestione del servizio idrico integrato, ma quello più articolato connesso alle società partecipate e al ruolo che Palazzo Spada può e dovrebbe avere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nel caso specifico dell’acqua, “comparandolo con quello di Perugia – spiega Fiorini - il costo del servizio a Terni è particolarmente elevato e questo è un problema molto sentito dalla città, al quale dobbiamo dare risposte immediate. Non si tratta di una partita di carattere ideologico o politico, ma di trovare le risoluzioni migliori per andare incontro alle esigenze dei cittadini, dal punto di vista tariffario e della qualità del servizio. Se non sarà possibile restituire all’amministrazione un ruolo primario nella gestione dell’acqua pubblica attraverso mediazione e accordi - conclude - allora sosterremo l’assessore Dominici in tutte le strade che intenderà percorrere al fine di garantire servizi efficienti a costi adeguati”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dramma nella notte a Terni, commerciante trovato morto nel suo negozio

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Terni a luci rosse, “lucciole” e trans venduti come schiavi del sesso: ecco l’operazione Doña Claudia

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • Addio a Maria Chiara. Mons. Piemontese: "Non esiste un'app "Immuni" per la droga. La felicità è altrove"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento