rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Politica

Treofan, appello di Ferranti: Terni non può perdere un settore virtuoso del suo tessuto economico e produttivo

Il presidente del consiglio comunale: muro di gomma della multinazionale indiana, serve un documento unitario per rilanciare la vertenza su tavoli nazionali. Convocata la conferenza dei capigruppo

La vertenza Treofan non è soltanto una crisi industriale. E la procedura di licenziamento non tocca soltanto chi – direttamente – rischia di perdere il proprio posto di lavoro. “È evidente che solo un’azione molto decisa del governo nazionale potrebbe riaprire una trattativa, di certo c’è che il capoluogo Terni non può subire ulteriori depotenziamenti del sistema economico e occupazionale. Altrettanto certo è che palazzo Spada è fortemente preoccupato da questa situazione e ne ho contezza dai capigruppo di tutte le forze politiche”.

Il presidente del consiglio comunale di Terni, Francesco Maria Ferranti, lancia un appello a tutta l’assemblea di Palazzo Spada perché “alla luce della procedura di licenziamento collettiva avviata da Treofan, appare evidente che gli sforzi compiuti fino ad oggi dalle maestranze, dalle rappresentanze sindacali e dalle istituzioni si scontrino sul muro di gomma eretto dalla multinazionale indiana”.

“Mi sono confrontato con il sindaco, che segue costantemente questa vicenda – spiega Ferranti - e in accordo con lui ho stabilito di convocare la conferenza dei presidenti e dei gruppi consiliari di Palazzo Spada con lo scopo di produrre un documento che, sono certo, sarà unitario e che permetta al sindaco di tentare di rilanciare sui tavoli opportuni, ad iniziare dai ministeri del lavoro e dello sviluppo economico, la voce di questa città che non vuole perdere un settore virtuoso del proprio tessuto economico e produttivo”.

La seduta della conferenza dei presidenti alla presenza del sindaco è stata dunque convocata da Ferranti “già nella giornata di oggi, 25 novembre, con la massima urgenza. Ipotizzo già giovedì 26 come data ufficiale della seduta”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treofan, appello di Ferranti: Terni non può perdere un settore virtuoso del suo tessuto economico e produttivo

TerniToday è in caricamento