rotate-mobile
Lunedì, 16 Maggio 2022
Politica

"L’Umbria nel cuore", nasce Civitas: la “terza gamba” del centrodestra

Amministratori ed esponenti della società civile nel “nuovo soggetto politico” promosso dall’assessore regionale Paola Agabiti. Presidente è il sindaco di Orvieto, Roberta Tardani

Il senso di Civitas emerge in maniera piuttosto chiara leggendo uno dei passaggi dell’intervento di Roberta Tardani, sindaco di Orvieto e neopresidente del movimento politico culturale presentato questa mattina, 12 febbraio, ad Assisi. “Il dato di fatto è che attualmente oltre la metà delle amministrazioni comunali dell’area di centrodestra sono guidate da sindaci non espressione diretta dei partiti politici a testimonianza non solo della effettiva consistenza nel territorio, ma anche e soprattutto del vero valore aggiunto che le nostre esperienze rappresentano per la coalizione oggi e per il futuro”.

Una “casa” che apre le sue porte a chi oggi – politicamente parlando – una casa non ce l’ha. Così come presentato durante l’evento nella città serafica, Civitas è “un nuovo soggetto politico e culturale capace di contribuire a rafforzare i programmi, intervenire nei dibattiti e dare ancora più valore e contenuto alla coalizione di centrodestra in Umbria”.
Un “contenitore” che riunisce amministratori locali ed esponenti della società civile vicini al centrodestra “nel nome della concretezza che contraddistingue il territorio e il popolo umbro”.

Fra i principali promotori di Civitas c’è Paola Urbani, attuale assessore regionale: “Nel solco della tradizione dei valori del centrodestra, Civitas vuole dare spazio a quanti credono nel nostro territorio, nella valorizzazione dei talenti e nelle capacità del singolo a servizio della comunità. Stiamo uscendo da uno dei periodi più difficili di sempre e dobbiamo compiere scelte coraggiose dando concretezza alle idee e dando voce al territorio in un’ottica di comunità e prossimità”.

A tenere a battesimo Civitas, anche la presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei: “Le amministrazioni sono chiamate a concorrere ad un progetto ambizioso ed è il momento in cui dobbiamo farci sentire. Abbiamo opportunità sfidanti, a partire dal Pnrr e dobbiamo essere attenti e collaborativi per portarli avanti. Dobbiamo continuare a invertire la rotta di questa regione, con costanza, su un percorso che deve guardare lontano. Abbiamo lavorato bene in questi difficili anni di pandemia e i cittadini devono sapere come stanno le cose: l'Umbria ha resistito alla crisi del 2020 e nel 2021 ci sono stati importanti segnali di ripresa”.

IMG_3731-min-2Come detto, Civitas è presieduta da Roberta Tardani, sindaco di Orvieto, mentre i vicepresidenti sono Giovanni Montani, sindaco di Acquasparta ed Elisa Sabbatini, sindaco di Castel Ritaldi.

“L’esigenza – ha sottolineato Tardani - è quella di trovare un luogo di crescita in cui potersi confrontare ed esprimere mettendo a patrimonio comune quel radicamento e quell’impegno quotidiano sul territorio oggi più che mai indispensabile per intercettare le esigenze e i bisogni dei cittadini e quindi tradurli in progetti concreti e lungimiranti”.

Attraverso Civitas e la propria rete di amministratori locali si “intende aprire autenticamente il centrodestra alla società civile in continuità e a supporto dell’azione della giunta regionale, rafforzando l’ascolto e il dialogo con i cittadini, con il mondo delle imprese, con i professionisti e le rappresentanze sociali aprendo un confronto costruttivo. Civitas vuole dare voce alle famiglie, valorizzare i giovani e le donne. Costruire un percorso virtuoso, in armonia con il centrodestra, in cui tutti si possa sentire protagonisti”.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L’Umbria nel cuore", nasce Civitas: la “terza gamba” del centrodestra

TerniToday è in caricamento