Politica locale, il gruppo consiliare Uniti per Terni all’attacco: “Gestione del potere chiusa”

La nota di Paola Pincardini, Anna Maria Leonelli, Valdimiro Orsini e Emanuele Fiorini: “La città di è fatta da tantissimi professionisti e persone valide con curriculum di livello che andrebbero presi in considerazione”

foto di repertorio

I consiglieri comunali Paola Pincardini, Anna Maria Leonelli, Valdimiro Orsini e Emanuele Fiorini, attraverso una nota congiunta, dichiarano quanto segue: “L’amministrazione della cosa pubblica e in particolare di una grande città come Terni richiede coerenza, soprattutto da parte di chi in passato si è eretto a paladino della moralità, della correttezza, della trasparenza. Riscontriamo provvedimenti del sindaco di Terni inerenti designazioni nelle istituzioni del comune di Terni e in aziende partecipate che riguardano una ristretta cerchia di persone riconducibili a rapporti con la figura del primo cittadino.

L’ultimo – affermano i consiglieri - riguarda un noto avvocato ternano, molto legato all’attività professionale del Sindaco, che è stato nominato dalla Regione, nel C.d.A. di Ater, l’azienda pubblica regionale che si occupa di edilizia residenziale. Ci troviamo di fronte alla designazione di chi ha o ha avuto strettissimi rapporti professionali con il sindaco. Sottolineiamo che appena qualche giorno fa è stato attribuito, da organi dell’amministrazione comunale, un importante incarico tecnico ad un professionista che è il coniuge di un assessore. Non molto tempo fa la presidenza dell’Asm è stata attribuita a una figura che rientra anch’essa nella cerchia ristrettissima delle amicizie di gioventù del Sindaco. Così come non comprendiamo quale rappresentanza politica o sociale esprima il vicesindaco se non quella “della cerchia degli intimi”.

Riteniamo che la città di Terni sia fatta da tantissimi professionisti e persone valide con curriculum di livello che andrebbero presi in considerazione quantomeno per ragioni di opportunità. E’ doloroso costatare che i proclami del passato si stanno uno a uno spegnendo a fronte di una gestione del potere chiusa, asfittica, che non guarda agli interessi della città ed è sempre più chiusa in se stessa.

Esprimiamo – concludono i firmatari - infine vicinanza e solidarietà ai consiglieri comunali di maggioranza e ai tanti ternani che hanno creduto nel cambiamento e che ora – a fronte del loro impegno quotidiano – si ritrovano a dover fare i conti con impostazioni che disattendono palesemente le enunciazioni della campagna elettorale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Coronavirus, nuovo balzo dei ricoverati e cinque decessi. A Terni cresce di cento unità il numero di Covid+

  • Incidente su via Battisti. Un motociclista falciato e portato con urgenza al pronto soccorso

  • Coronavirus, ordinanza restrittiva di ‘Halloween’: spostamenti solo motivati da autodichiarazione. Chiudono le scuole

  • “Angeli” in corsia nell’ospedale di Terni, la lettera: “Grazie per l’assistenza e la disponibilità verso nostra madre”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento