Vertenza Sangemini, i sindaci fanno quadrato: serve un piano industriale di rilancio

Le istituzioni: preoccupazione per il futuro dei due storici stabilimenti. Le priorità: tutela dell’occupazione, integrità e centralità dei due siti

Sostanziale unità di intenti e preoccupazione per il futuro dei due storici stabilimenti umbri della Sangemini e dell’Amerino sono stati condivisi dai rappresentanti delle istituzioni locali interessate e dai segretari delle organizzazioni sindacali Flai Cgil, Fai Cisl e Uila Uil e le Rsu dei siti umbri nel corso di un incontro che si è tenuto nei giorni scorsi a San Gemini. Presenti, il sindaco di San Gemini, Luciano Clementella, quello di Montecastrilli Fabio Angelucci, i vicesindaci di Terni e Acquasparta, Andrea Giuli e Benvenuto Romano, oltre agli assessori allo sviluppo economico di San Gemini e Acquasparta, Marco Medei e Federico Regno.

Dopo una ampia discussione che ha toccato vari e complessi aspetti della vertenza in atto, istituzioni e sindacati hanno indicato alcune priorità: il riconoscimento dell’alto valore, storico, iconico, identitario, sociale ed economico per il territorio umbro e ternano dei due marchi dell’acqua minerale, la tutela dell’occupazione, l’integrità e la centralità dei due siti, la necessità di conoscere in tempi brevi le linee guida di un piano industriale di rilancio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La riunione ha inoltre confermato il ruolo fondamentale della Regione Umbria anche ai fini di una possibile cabina di regia regionale che coinvolga le istituzioni locali e le parti sociali per un vero e proprio patto di rilancio per l’Umbria e per riportare quanto prima la vertenza sui tavoli governativi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento