rotate-mobile
Giovedì, 1 Dicembre 2022
Scuola

La Fondazione Umberto Rossini di Terni a caccia di giovani talenti: borsa di studio da mille euro

Bando rivolto agli studenti degli istituti tecnici superiori, le risorse sono state messe a disposizione dall’Azienda Canalicchio. Obiettivo: “Premiare il merito e, perché no, creare un’opportunità di lavoro”

Domani, sabato 26 novembre alle 10, presso l’Azienda Fratelli Canalicchio spa a Narni, la Fondazione Umberto Rossini di Terni presenterà la nuova “Borsa di studio professor ingegner Arnaldo Rossini” che mette in palio il premio di mille euro, messi a disposizione dall’azienda Canalicchio. Il bando è stato inviato agli istituti scolastici superiori di Terni, Siena e Perugia e gli interessati dovranno inviare i propri progetti che riguardano il mondo della nautica entro il 31 marzo 2023. L’occasione servirà anche per presentare l’ultima pubblicazione realizzata dalla Fondazione, “Le eccellenze italiane nella nautica”, la cui uscita è prevista agli inizi del prossimo anno.

La Fondazione, nata nel 2003 a Terni e promossa da Rinaldo Rossini, dal fratello Arnaldo (scomparso nel 2012) e dell’imprenditore Giampietro Persichetti, mette la filantropia al primo posto, perché “la cultura è ricchezza e deve essere distribuita a tutti”. Oltre al patrimonio librario che conta circa tremila volumi, scopo della fondazione “è stato sempre quello di diffondere la cultura civica e imprenditoriale nelle scuole e premiare il merito – spiega una nota diffusa dalla stessa Fondazione - non attraverso una semplice pacca sulle spalle o dando un contentino, ma credendo fortemente nel valore dei giovani studenti, offrendo loro la possibilità di mettersi in luce con il proprio progetto e perché no, creare un’opportunità di lavoro”.

Contribuire a far dialogare e incontrare il mondo della scuola con quello dell’impresa è infatti possibile attraverso partner industriali come Azienda F.lli Canalicchio, Nuova Steim e Iris, universitari e soggetti pubblici o privati competenti nell’ambito della ricerca, dell’innovazione e della tecnologia, “che sull’esempio e la generosità di Persichetti, intendono investire sulle eccellenze nascoste tra i banchi di scuola”.

I progetti presentati dagli istituti tecnici nell’ambito della meccanica, elettronica, costruzioni e progettazione nautica (progetti applicabili alle costruzioni nautiche) verranno valutati dal comitato scientifico composto da: professor Stefano Villamena (presidente), professor Sergio Guarente, ingegner Ambro Carpinelli, P.I. Giovanni Canalicchio, P.I. Giampiero Persichetti.

La prima edizione della borsa di studio, che all’epoca afferiva alle materie giuridiche, si tenne presso il Teatro della Concordia di Monte Castello di Vibio nel 2004, poi gli orizzonti si sono allargati, come è nella tradizione della fondazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Fondazione Umberto Rossini di Terni a caccia di giovani talenti: borsa di studio da mille euro

TerniToday è in caricamento