Dai libri usati ai buoni sconto, ecco come affrontare il caro libri

Le spese da affrontare per l'acquisto di libri scolastici e dizionari pesano sulle famiglie italiane. Ma esistono dei modi per risparmiare

caro libri, foto @ansa

Caro libri: come affrontarlo e come risparmiare

Con l’avvicinarsi del nuovo anno scolastico, a preoccupare le famiglie sono, senza dubbio, i costi da affrontare. Sicuramente quelli necessari per fare il carico dei cosiddetti accessori scuola (quaderni, penne, astuccio, etc.), ma soprattutto i costi legati all’acquisto dei libri di testo. Se ancora alle scuole elementari ci si salva, perché i testi sono gratuiti, dalle scuole medie in poi, l’acquisto di questo materiale è completamente a proprio carico. E così, lista alla mano, genitori e figli devono recarsi in cartolibreria, alla ricerca dei volumi richiesti, consapevoli che se ne andranno almeno 400, 500 euro l'anno.

Ma come affrontare il caro libri, magari risparmiando anche un po’? Dai libri usati ai buoni sconto, le soluzioni per ridurre le spese relative all’acquisto dei testi scolastici esistono. Ecco le principali:

I mercatini di libri usati

Sicuramente i mercatini dei libri usati restano una sicurezza. Ogni grande città ha i suoi, una vera salvezza per studenti e famiglie. Bisogna però avere la pazienza di recarsi sul posto, con la lista dettagliata dei testi che occorrono, passare di stand in stand a chiedere se sono presenti negli scaffali ed essere consapevoli che, trattandosi di libri usati, qualcuno potrebbe essere un po’ “sfruttato”. C’è da dire che con i mercatini il risparmio è sostanzioso, non solo per quel che riguarda i libri, ma anche se bisogna acquistare i dizionari (altra spesa onerosa).

I buoni sconto

In alternativa, per affrontare il caro libri esiste l’opzione “buoni sconto”. Molti supermercati, a fronte di una certa cifra spesa, regalano dei buoni sconto proprio per l’acquisto di libri scolastici. Prima dell’inizio delle scuole, quindi, è bene controllare quali catene sostengono tale iniziativa e informarsi su come ottenere i convenienti buoni (Coop, Auchan sono solitamente tra queste).

L’acquisto dei libri online

Un ottimo modo per affrontare il caro libri è l’acquisto dei testi online. Lo stesso Amazon ha disponibili in catalogo alcuni libri di testo. Per non parlare de Il Libraccio e di Ibs specializzati proprio in questo. Basta inserire il titolo nella striscia di ricerca e controllare la presenza o meno del testo cercato nella libreria virtuale. L’ultima frontiera, lo sappiamo, è l’e-book e alcuni testi scolastici sono disponibili anche in questa versione "digitalizzata" a prezzi molto più bassi della carta stampata; ma sempre meglio chiedere al professore se l’e-book può andare bene o meno.

Libri in comodato d’uso

Esiste, infine, in alcune scuole, l’opzione “libri in comodato d’uso” disponibili presso le biblioteche degli istituti che aderiscono a questa iniziativa. In base al Decreto Legge 104/2013, infatti, il Ministero della Pubblica Istruzione ha distribuito agli istituti un fondo da utilizzare per l’acquisto di testi scolastici da dare in comodato d’uso. Un progetto valido per i testi obbligatori che può aiutare in particolar modo le famiglie meno abbienti. I libri presi in comodato d’uso andranno restituiti, in ottime condizioni, al termine dell’anno scolastico.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ritorno a scuola 2018/2019: i costi da affrontare

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • Risse per le strade di Terni e assembramenti in centro. Con il dpcm non cambia la musica

  • Arriva il dpcm di Conte, ma è scontro con le regioni. La Tesei pensa a un'ordinanza restrittiva

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

  • Raccordo Orte-Terni, si apre voragine sulla carreggiata: traffico in tilt ed intervento del personale Anas

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento