Fine della scuola 'on air' con la Giovanni XXIII web radio

Ultimo giorno per le trasmissioni in rete della scuola secondaria ternana, saluti e inni e tanta allegria. L'importanza della comunicazione durante la quarantena

Adriano Bernardini e Elvira De Sio

Si è conclusa stamattina, con la "trasmissione dei saluti", la lunga serie di trasmissioni radiofoniche, in tutto circa 90, della Giovanni XXIII web radio. Iniziata a settembre, l'attività della web radio ha offerto infinite possibilità di contatto e supporto ai ragazzi della scuola secondaria Giovanni XXIII specialmente in questo lungo periodo di pandemia. Sin dai primi giorni di lockdown i referenti del progetto si sono attivati per raggiungere i ragazzi con le loro voci per infondere sicurezza, allegria e far sentire la loro presenza pur nell'isolamento forzato. Sono state fatte trasmissione a cadenza giornaliera toccando tutti gli argomenti di attualità e informazione, poi a cadenza settimanale, fino a quella di oggi, l'ultima di questo anno scolastico così difficile. La web radio ha permesso di raggiungere anche quei ragazzi che per problemi vari non hanno lavorato in remoto e non hanno mantenuto i contatti con il mondo della scuola. La voce degli insegnanti via web ha raggiunto anche queste realtà e problematicità che spesso si sono collegate telefonicamente anche solo per inviare un saluto. Fino ad arrivare a oggi. Nella trasmissione in questione i ragazzi e gli insegnanti hanno inviato i pensieri, riflessioni, poesie di commiato e di speranza e buon auspicio per il prossimo anno.

L'ultimo giorno di scuola è sempre stato importante nella memoria scolastica e quest'anno, non potendolo festeggiare in presenza, gli insegnanti Elvira De Sio e Adriano Bernardini si sono inventati la trasmissione dei saluti per far sì che i ragazzi potessero fare sfogo alla loro fantasia. Non ci sono state secchiate ,scherzi ,pianti e abbracci. La web radio ha comunque fornito l'opportunità di raccogliere emozioni, inviare messaggi e speranze attraverso la voce dei ragazzi mentre gli insegnanti, collegati in piattaforma, assistevano commossi a questa grande espressione di affetto e simpatia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ed è stata anche una possibilità di far ascoltare a tutti un' importante realizzazione dell'inno Fratelli d"Italia, un coro dei ragazzi della 2C diretto dal professore Bernardini con il quale la scuola, unica in Umbria, ha partecipato a un'iniziativa del Miur per il 2 giugno. Anziché ascoltare musica di grandi e rinomati personaggi, i protagonisti sono stati i ragazzi che come sempre sono riusciti a commuovere e infervorare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ferite al volto e alla testa e una spalla fratturata: anziano aggredito in centro a Terni mentre va a votare

  • Coraggio e senso di appartenenza, due giovani aprono una nuova attività. Primissima volta a Terni: “Grande orgoglio”

  • Incidente sul raccordo, mezzo pesante si ribalta e viene tamponato: autotrasportatore in rianimazione

  • Turismo, Terni fa il pieno e incassa l’oscar di Volagratis: è la prima tra le dieci mete emergenti del 2020

  • Referendum, un plebiscito per il “sì”: i risultati definitivi comune per comune

  • Mercatino di Natale a Terni. Cambia la location dopo le polemiche dello scorso anno: “Via libera a 60 mila euro per gli eventi"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento