La campanella sta per suonare, ecco tutto ciò che va nello zainetto dei bambini

La lista che la scuola elementare affibbia non è delle più smart. Mamma e papà si affannano, costretti a fare il giro di tutte le cartolerie e di tutti i supermercati, per trovare l'offerta migliore

La campanella sta per suonare e tanti bambini e tanti ragazzi stanno per tornare tra i banchi di scuola. I genitori, nel frattempo, si affannano per acquistare il consueto corredo scolastico. I ragazzi delle superiori ormai sono dei veterani e ci pensano da soli, quelli delle medie ricevono qualche aiutino, mentre mamma e papà sono costretti a fare il giro di tutte le cartolerie e di tutti i supermercati per trovare l'offerta migliore.

La lista che la scuola elementare affibbia non è delle più smart. Ternitoday ha chiesto a Libera (nome di fantasia), mamma di due bambine, cosa c'è in questo interminabile elenco. "Per Emma (nome di fantasia), che l'anno prossimo frequenterà la quarta elementare, ho dovuto comprare 10 quaderni a righe e 10 a quadretti, 20 fogli protocollo a righe e 20 a quadretti e ancora 2 raccoglitori e almeno un pacco, giusto per iniziare, di fogli rinforzati a righe e a quadretti e i separatori. Ho già affrontato una spesa di circa 35-40 euro, ma non ho finito. Devo ancora prendere una risma di carta da fotocopie, le penne non cancellabili, il bianchetto, rigorosamente a nastro, e le etichette. Per finire devo devo controllare l'astuccio in cui non devono assolutamente mancare i pennarelli, i pastelli, la matita, la gomma, il righello e da quest'anno gli evidenziatori. Infine aggiungerò anche la colla perché, anche se non indicata nella lista, ne consumano sui 3-4 tubetti l'anno. Se saranno necessarie, poi, completeremo il tutto con le forbici".

A questa prima spesa vanno aggiunti altri elementi. Il grembiule e le foderine per libri e quaderni. L'acquisto del grembiule, apparentemente facile, non lo è affatto. L'uso di questo indumento è stato totalmente snaturato. Se è nato per rendere tutti i bambini uguali, oggi se possono trovare di semplicissimi a partire da 15 euro, ma anche altri che, nonostante i saldi, arrivano a costare 65 euro. Questi sono stretti in vita, si stringono dietro tipo corsetto... insomma sono grembiuli di 'alta moda'.

E le foderine? Sebbene i libri siano gratuiti, vanno tutti foderati. Stessa cosa vale per i quaderni. Una spesa che potrebbe sembrare irrisoria, ma libro dopo libro e quaderno dopo quaderno inizia a diventare salata. Basti pensare che in cartoleria una foderina da quaderno viene un euro. Meglio se si comprano al supermercato, dove, in offerta, si trovano, allo stesso prezzo, pacchi da tre.

Libera ha anche un'altra bambina. Si chiama Luce (nome di fantasia) e inizierà quest'anno la prima elementare nella stessa scuola di Emma. "Per lei ancora non ho comprato tutto il materiale. Non ci hanno ancora fornito la lista, ma intanto le nonne le hanno regalato lo zaino e l'astuccio. Spendendo sui 90 euro. Ovviamente io mi sono avvantaggiata con qualche quaderno, ma aspetterò per il resto. Per fortuna per entrambe il diario lo fornisce la scuola, pagando 6 euro". A tutto questo vanno aggiunti 4 euro di assicurazione e 25 euro di contributo volontario.

I tempi sono cambiati. Non ci sono i più i bidelli che tengono i bambini finché non arrivano le maestre, ma ci sono gli operatori delle cooperative, pagati appositamente. Sono stati istituiti, infatti, dei servizi extra come prescuola e doposcuola. E se un tempo il pulmino era fornito gratuitamente dal Comune, oggi anche quello è diventato a pagamento.

Abbiamo parlato solo dell'inizio. Chissà quante altra cose mamma e papà dovranno comprare e pagare durante tutto l'anno scolastico? 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • La storia | "I miei inquilini sono morosi da mesi. Sto pagando tutto io". Lo sfogo di una cittadina di Terni

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Inizia il week-end "arancione". Ecco cosa si potrà fare e cosa no

Torna su
TerniToday è in caricamento