Via plastiche e imballaggi, la spesa del futuro si farà così: la rivoluzione “verde” parte dall’Itt di Terni

Gli studenti dell’istituto “Allievi-Sangallo” in collaborazione con Vivogreen presenteranno un progetto innovativo: primo negozio a consumo zero di rifiuti in grado di rimborsare la tassa Tari ai propri clienti

L’Istituto tecnico tecnologico “Allievi-Sangallo” di Terni, in collaborazione con la startup innovativa Vivogreen, titolare del brevetto, sta lavorando ad un progetto sull’economia circolare e sociale: la realizzazione del primo negozio a consumo zero di rifiuti in grado di rimborsare la tassa Tari ai propri clienti grazie ad un algoritmo e di abbracciare la filosofia “meno inquino e meno pago”.

In questo market sarà possibile acquistare vari prodotti nella quantità necessaria a soddisfare le necessità dei fruitori portando a casa imballaggi in MaterBI, bioplastica completamente biodegradabile e compostabile, o vetro. Grazie a questa idea originale e avveniristica, quindi, l’unico rifiuto prodotto sarà la frazione umida in quanto il vetro con etichette Rfid verrà riutilizzato infinite volte.

L’aspetto green del progetto si unisce all’idea di ridurre i tempi di acquisto evitando lunghe code alle casse perché queste non sono previste nel negozio futuristico. Tramite una app scaricata sul proprio smartphone sarà possibile acquistare online e ritirare direttamente al Vivogreen drive gli ordini effettuati.

“Le diverse articolazioni della nostra scuola – spiega una nota diffusa dall’Itt - daranno il loro contributo al progetto: gli studenti di elettronica e automazione si occuperanno delle antenne, del reader e della realizzazione dei gate, gli elettrotecnici cureranno la progettazione e realizzazione del quadro elettrico con sensori, la specializzazione di informatica provvederà alla lettura dei tag Rfid e del software per il conto automatico”.

L’obiettivo della Vivogreen è di “creare occupazione e devolvere parte degli utili in borse di studio agli istituti coinvolti nella concretizzazione del progetto favorendo una cultura d’impresa nei giovani allievi”.

Il 10 dicembre alle 12 presso la sala Tripepi dell’Itt la startup presenterà il progetto a Confagricoltura, Confcommercio, Confindustia e al direttore della Banca di Desio e in occasione degli open days, in programma il 15 dicembre e il 19 gennaio 2020, sarà possibile “toccare con mano” il gate realizzato dalla scuola.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • Tragedia ad Arrone, muore una giovane mamma: “Siamo tutti sotto choc, increduli e scossi”

  • FOTO | Controlli a tappeto fra Terni e Narni. Posti di blocco al confine con la città

Torna su
TerniToday è in caricamento