Non si fanno più figli. E anche le aule restano vuote

Scuola, al lavoro la cabina di regia coordinata dalla Provincia di Terni. Allarme crisi demografica: dal 2017 persi 150 studenti

Un momento della riunione in Provincia

Le culle sono sempre più vuote, le aule scolastiche pure. I riflessi della crisi demografica sulla scuola sono stati uno degli argomenti trattati nel corso della prima riunione della cabina di regia sulla scuola per le proposte riguardanti le linee guida triennali (2018-2021) per la programmazione territoriale della rete scolastica e dell’offerta formativa, coordinata dalla Provincia di Terni.

Ad alzare un primo velo sulla questione è stata la responsabile dell’ufficio scuola della Provincia di Terni, Tiziana De Angelis, che ha toccato le principali problematicità che attualmente interessano il settore, fra cui quella del calo degli studenti. Un dato che è stato sottolineato da Giancarlo Cencetti, dell’ufficio scolastico regionale, il quale ha parlato di 150 alunni in meno dal 2017 ad oggi, a causa soprattutto del calo delle nascite. Ponendo una serie di consistenti ombre sul futuro se il trend demografico dovese continuare a tenere i ritmi attuali.

Da Palazzo Bazzani è arrivata la piena disponibilità ad accogliere e valutare le proposte in materia di organizzazione della rete scolastica e dell’ampliamento dell’offerta formativa provenienti dai vari soggetti del settore che, dal punto di vista tecnico, debbono essere presentate entro il 25 settembre. in Provincia. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si tornerà in "zona arancione". Domani l'ordinanza che farà retrocedere l'Umbria

  • Lutto a Terni, è scomparso Mauro Moretti noto ristoratore di una storica attività del territorio

  • Esce dall'auto e poco dopo si accascia a terra e muore. Un sabato pomeriggio drammatico a Ferentillo

  • Da San Gemini alla Siberia, la storia d’amore e l’annuncio di Lorenzo Barone: “Mi sposo con Aygul”

  • Terapie intensive, ricoveri ordinari e indice Rt: ecco perché l’Umbria rischia il “cartellino” arancione

  • La profumeria ecobio e l’idea creativa di un’imprenditrice ternana: “Ispirata da una filosofia di vita”

Torna su
TerniToday è in caricamento