Colletta alimentare nazionale "dematerializzata": anche in Umbria sarà possibile donare

L'iniziativa benefica del Banco Alimentare Onlus sostiene in Umbria 23.000 persone, con un aumento sensibile di richieste di generi di prima necessità registrato dallo scorso Marzo.

Al motto di “Cambia la forma, non la sostanza” si svolgerà come di consueto anche in questo difficile anno la Giornata Nazionale della Colletta Alimentare, organizzata in tutta Italia dal Banco Alimentare Onlus. Si tratta della 24esima edizione della raccolta di viveri che, a causa delle limitazioni imposte dal contenimento del contagio da Covid-19, si svolgerà in maniera diversa dalla consueta raccolta di alimenti donati dalle persone che fanno la spesa.

Una "card" al posto dei consueti acquisti da donare

Quest’anno, dal 21 novembre all’8 dicembre, saranno disponibili presso le casse dei supermercati italiani delle “gift card” da due, cinque e dieci euro. Al termine della Colletta, il valore complessivo di tutte le card sarà convertito in prodotti alimentari non deperibili come pelati, legumi, alimenti per l’infanzia, olio, pesce e carne in scatola e altri prodotti utili. Tutto sarà consegnato alle sedi regionali del Banco Alimentare e distribuito, con le consuete modalità, alle circa 8mila strutture caritative convenzionate che sostengono oltre 2.100.000 persone.

Le Card prendono quindi il posto degli scatoloni e diventano i nuovi “contenitori” della spesa. Una spesa che quest’anno non può più essere donata fisicamente, per ragioni di sicurezza sanitaria. Per le stesse evidenti ragioni di sicurezza non ci potranno essere nei supermercati i consueti gruppi di volontari entusiasti (145 mila fino allo scorso anno), che saranno presenti in numero ridotto solo il 28 novembre, compatibilmente con le norme vigenti nelle singole regioni.

La storica iniziativa del Banco Alimentare, oltre a essere per la prima volta “dematerializzata”, non si esaurirà in una sola giornata, ma per 18 giorni (dal 21 novembre all’8 dicembre) le card saranno in distribuzione nei punti vendita che aderiranno alla Colletta e potranno essere acquistate on line sul sito www.mygiftcard.it, dove sono già disponibili.

Sarà inoltre possibile partecipare alla Colletta Alimentare facendo una spesa online sul sito www.amazon.it dal 1 al 10 dicembre e su www.esselungaacasa.it dal 21 novembre al 10 dicembre.

La situazione in Umbria

Il Banco Alimentare dell'Umbria, con i suoi magazzini di Perugia e Terni, rifornisce di alimenti e generi di prima necessità le associazioni di volontariato collegate, arrivando a un totale di 23.000 persone nella nostra regione.

"I numeri sono purtroppo aumentati - spiega il presidente del Banco dell'Umbria, Valter Venturi - fino allo scorso Marzo ci attestavamo su 18.000 assistiti, poi dall'inizio della pandemia i numeri sono subito aumentati. E purtroppo sono destinati a salire ancora. La Colletta Alimentare fino ad oggi ha costituito un 10% delle scorte raccolte in Umbria e poi ridistribuite ogni anno - spiega Valter Venturi - sappiamo che quasi sicuramente quest'anno non sarà così ma non ci arrendiamo. Contiamo comunque sulle convenzioni con tante anziende agroalimentari del nostro territorio, che generosamente non ci hanno negato la loro disponibilità nella donazione di derrate. Anche a chi può chiediamo di contribuire attraverso la card, basta un piccolo gesto per fare un gesto molto concreto".

I numeri dei supermerecati aderenti all'iniziativa in Umbria sono purtroppo calati: da 268 esercizi aderenti quest'anno la Colletta si potrà fare solo in 76, ma resta aperta la possibilità di donare una spesa online.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uno store internazionale di abbigliamento apre in centro a Terni. Al via le selezioni: “Entro la fine del 2020 l’inaugurazione”

  • Coronavirus, ecco il farmaco più efficace contro ansia, depressione e panico da pandemia

  • Umbria Arancione | La nuova ordinanza regionale nella sintesi grafica

  • Umbria arancione | Misure restrittive confermate dalla Tesei fino al 29 novembre

  • Coronavirus, nove decessi e 344 guarigioni. A Terni superata la soglia dei 1600 attuali positivi

  • Giovane donna dorme sotto la fermata dell’autobus, scatta la gara di solidarietà nel quartiere

Torna su
TerniToday è in caricamento