menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alberto Tiberi

Alberto Tiberi

Ternana, il Circolo della Scherma sul ripescaggio: "Siamo vicini alla società di via della Bardesca"

Il 7 settembre ci sarà l'attesa udienza al Collegio Di Garanzia del CONI che si riunirà a sezioni unite

Il 7 settembre 2018 è una data segnata in rosso da tutti gli sportivi ed amanti dei colori rossoverdi. Come è noto al Collegio Di Garanzia del CONI si terrà l'attesa udienza, a sezioni unite, riguardante la questione ripescaggi. O meglio: il dibattimento verterà sia sull'ormai famoso dispositivo relativo ai criteri di ripescaggio, attualmente in auge, dopo la duplice 'bocciatura' di TFN e CAF riguardante il punto D4. Inoltre, naturalmente, sulla modifica dell'art 50 delle NOIF in merito alla composizione degli organici cadetti attualmente a 19 squadre. A tal proposito il Circolo Scherma Terni ha espresso il proprio parere sulla vicenda.

Circolo Scherma Terni e la Ternana

"Il Circolo Scherma Terni e il presidente Alberto Tiberi intendono esprimere la loro vicinanza alla Ternana Calcio per la battaglia sportiva che la società rossoverde sta perseguendo nella nota vicenda legata al ripescaggio in Serie B. Una battaglia condotta in nome della legalità e dell'onestà, nel segno di valori come correttezza e trasparenza. Valori che da sempre contraddistinguono l'operato del Circolo e che sono da perseguire in ogni circostanza, come la società rossoverde sta facendo con ammirevole dedizione nel tentativo di affermare un proprio diritto e più in generale per ristabilire un principio di giustizia in un grande momento di confusione a livello sportivo. Non siamo di fronte soltanto ad una semplice vicenda di giustizia sportiva, ma ci troviamo davanti ad una battaglia per ribadire i valori democratici in uno Stato di diritto a tutela della legalità e dell'etica. Tutto questo passa attraverso il rigoroso rispetto delle regole che una società virtuosa come la Ternana Calcio ha sempre osservato, non subendo mai alcuna penalizzazione e muovendosi sempre nell'ambito dei criteri di correttezza finanziaria. Da ternani, da tifosi e da sportivi, siamo fiduciosi che il Collegio di Garanzia del Coni deciderà se?condo regole e giustizia".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TerniToday è in caricamento