Ternana, tutte le importanti tappe verso il ripescaggio dei rossoverdi con sorpresa

I rossoverdi si preparano a dare battaglia davanti alla Corte Federale D'Appello

foto Ternana calcio

C’è una serie B da riconquistare, stavolta non sul campo, nell’arco di pochi giorni. La Ternana è pronta a vincere la sua battaglia legale e sovvertire la sentenza del Tribunale Federale Nazionale, sezione disciplinare. Giovedì scorso, in tarda serata, sono state rese pubbliche le motivazioni. Ci sono dunque sette giorni per presentare ricorso dinanzi alla Corte Federale Nazionale e far valere le proprie giuste ragioni. Già perché la CAF potrebbe prendere in esame vizi procedurali (la notifica è stata fatta pervenire alla sola Ternana) ed un principio di inammissibilità cruciale per ribaltare tutto. In teoria, nella graduatoria ufficiosa dei ripescaggi, i rossoverdi si troverebbero dietro Novara, Catania e Siena. Ripristinando il D4, presente all’interno del dispositivo n.54 pubblicato lo scorso 30 maggio, la classifica si modificherebbe notevolmente. A quel punto piemontesi e siciliani non potrebbero essere ‘ripescabili’ spalancando la porta cadetta alle Fere

Le date più importanti

Lunedì 23 luglio dovrebbe essere la prima data ‘hot’. Da una parte la società di via della Bardesca pronta a presentare sia la domanda di ripescaggio che il ricorso alla CAF. Dall’altra c’è l’Avellino, escluso dalla Co.Vi.So.C, insieme a Cesena e Bari ormai fuori dai giochi. Gli irpini sono pronti a far valere tutte le proprie ragioni dinanzi il Collegio Di Garanzia del Coni. C’è tempo fino al 26 luglio ma già da lunedì sarà pronto il reclamo. Venerdì 27 è invece il termine ultimo per le domande di ripescaggio, già fissato dalla Federcalcio. Infine martedì 31 luglio (ore 19) verranno stilati i calendari della serie B. Cosa aspettarsi? Il commissario straordinario Fabbricini si dovrebbe pronunciare proprio entro il pomeriggio del giorno citato. Ad esempio come è accaduto ieri: il comunicato della FIGC comparso pochi minuti prima il sorteggio di Coppa Italia. Il precedente è emblematico; una corsa contro il tempo per evitare di inserire X, Y ed eventualmente Z (Avellino docet ndr), al posto delle società partecipanti, come già accaduto in situazioni similari precedenti

La possibile sorpresa

A questo punto sorge un ragionevole dubbio, rievocando la sentenza del TFN sezione disciplinare. Se la notifica del ricorso è stata fatta pervenire alla sola Ternana è possibile ipotizzare che nella graduatoria dei ripescaggi i rossoverdi siano avanti al Siena. Non c’è naturalmente certezza perché solo la FIGC ne conosce dettagliatamente le posizioni. Ci sono calcoli matematici da fare e soprattutto conoscere i dati spettatori relativi ai cinque tornei presi in esame. Ma forse è più logico aspettare ancora una decina di giorni prima di sapere il futuro delle Fere. Intanto domani primo test amichevole a Cascia in preparazione del debutto di Coppa Italia

Il presidente Ranucci "carico ed emozionato"

 “In questi giorni di 'battaglia morale' in nome dei valori di giustizia e di equità, valori sacri e imprescindibili nello sport come nella vita, ho verificato per l’ennesima volta quanto Terni e la sua gente siano legati, in modo viscerale, ai colori della propria squadre del cuore.
Quella che si sta scatenando è una vera è propria “class action spontanea”, con un via vai continuo in sede di professionisti (ringrazio tra gli altri, scusandomi con le persone non citate, gli avvocati Massimo Carignani, Lorenzo Filippetti e Fabrizio Marini) e di semplici tifosi, tutti desiderosi di manifestare il loro sostegno (ringrazio con affetto anche i numerosi supporters giunti a Cascia) e di fornire utili consigli, in modo fattivo, reale ed incessante. Grazie all’amministrazione comunale ed in particolare al sindaco Leonardo Latini e all’assessore Elena Proietti, così come all’onorevole Raffaele Nevi, al consigliere regionale Eros Brega e all’assessore regionale Fabio Paparelli. E’ proprio vero: l’amore per le Fere è trasversale, supera barriere e unisce. L’affetto e la vicinanza di Terni in ogni sua componente rappresentano per me e per la società che mi onoro di presiedere lo sprone principale ad andare avanti, fino in fondo, affinché si possa ottenere giustizia, a non mollare prima di aver raggiunto l’obiettivo. E tutto questo mi carica e mi emoziona allo stesso tempo”.

Ternana, Rigoberto Rivas in rossoverde

Ora c'è anche il comunicato ufficiale: Rigoberto Rivas è un nuovo calciatore della Ternana. Il classe 1998 già si trova nel ritiro di Cascia da qualche giorno. Arriva in prestito dall'Inter, dopo l'ultima stagione al Brescia dove ha collezionato 15 presenze cadette 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: “Siamo a Terni e non in qualche paese lontano da noi”. La foto scattata all’ospedale fa il giro del web

  • La protesta a Terni contro le restrizioni del Dpcm. Il corteo da piazza Tacito a Palazzo Spada: "Libertà"

  • Coronavirus, prove tecniche di un nuovo lockdown. E a Terni tornano le file ai supermercati

  • Nuova ordinanza restrittiva: “Chiusura domenicale dei centri commerciali e attività di vendita. Limitazioni per cerimonie e stop allo sport”

  • Coronavirus, sospese le lezioni per un’altra scuola di Terni tranne per una classe: “Una mattinata particolare”

  • "Indossate la mascherina str..zi”: delirio e risate a Radio Deejay. Lo spot in ternano di Francesco Lancia in soccorso del Governo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento