Sport

Un super Pegoraro domina a Misano nel campionato Gran Turismo

Il pilota ternano in coppia con il fiorentino Max Mugelli al volante della Lamborghini Huracan della Best Lap vince entrambe le gare della classe GT Cup e si porta in testa alla classifica. Podio Sfiorato per l'altro ternano Gianluigi Simonelli che si piazza quarto con la Ferrari 488 Challenge Evo in coppia con Maurizio Pitorri

Un week end da incorniciare per  Lorenzo Pegoraro nella seconda prova del campionato italiano Gran Turismo che si è corsa sul circuito di Misano. Dopo il terzo posto di Monza il trentunenne ternano, in coppia con il fiorentino Max Mugelli, al volante della Lamborghini Huracan classe GT Cup, schierata dalla scuderia reatina Best Lap, ha letteralmente dominato le due gare che si sono corse nel week end sul circuito romagnolo portando a casa due netti successi che lo lanciano in testa alla classifica della serie. Due gare gestite in maniera impeccabile da entrambi i piloti con Pegoraro che nella gara del sabato partiva per primo portandosi subito al comando, mantenendo la leadership con sicurezza consegnando poi la Lamborghini a Max Mugelli che nella seconda parte della gara manteneva saldamente il comando fino alla bandiera a scacchi vincendo con un giro di vantaggio sui diretti inseguitori. Più difficile, ma egualmente vittoriosa la seconda gara, quella di domenica, dove nel finale arrivava anche la pioggia che imponeva necessariamente il cambio pneumatici. In quel momento Pegoraro rimaneva in pista con le gomme slick per compiere un giro in più rispetto agli avversari, una strategia rivelatasi vincente per il ternano che dopo aver sostituito le gomme era protagonista di un finale davvero superbo andando a vincere  con un vantaggio di quasi 40 secondi sul diretto avversario. 
Podio sfiorato invece per l’altro ternano Gianluigi Simonelli, in gara con la Ferrari 488 Challenge Evo della Best Lap in coppia con il reatino Maurizio Pitorri. Nella gara del sabato infatti Simonelli era già in vista del podio con il terzo posto, ma l’intervento della safety car negli ultimi giri compattava il gruppo e proprio all’ultimo passaggio il ternano subiva il sorpasso di un avversario piazzandosi quarto, vedendo così sfumare il suo primo podio della stagione. “Sono comunque soddisfatto di questo risultato – ha commentato Simonelli a fine gara – è la mia prima stagione assoluta in auto, e già da Monza credo di aver fatto importanti passi avanti, vedevo il podio, e sarebbe stato un ottimo risultato per me, ho comunque preso maggiore confidenza con questa Ferrari e sono certo che, grazie anche all’esperienza del mio compagno Maurizio Pitorri, a Imola potremmo fare certamente meglio”. Il prossimo appuntamento con il campionato italiano GT Sprint è fissato sul circuito di Imola  il 4 e 5 settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un super Pegoraro domina a Misano nel campionato Gran Turismo

TerniToday è in caricamento