rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Altro

Moto Gp, KTM Factory Racing annuncia Petrucci alla Dakar: “Un sogno di quando ero bambino che si avvera”

Il pilota ternano saluterà la classe regina il prossimo 14 novembre per poi cimentarsi nella nuova avventura

Ora è ufficiale: Danilo Petrucci correrà la Dakar 2022. L’annuncio è arrivato direttamente dalla KTM Factory Racing, team con il quale sta per terminare la sua esperienza in Moto Gp. Domenica 14 novembre si congederà dalla classe regina, per poi cimentarsi nella competizione si svolgerà in Medio Oriente, per il terzo anno consecutivo. Complessivamente dovrà percorrere 8 mila chilometri, in 14 giorni, a partire dal prossimo 1 gennaio.

“Per me è davvero un sogno che si avvera correre la Dakar” ha affermato Petrux. “È un evento che ho sempre voluto fare da quando ero bambino quando guardavo le videocassette del Rally Dakar degli anni '80 e '90. Ora, grazie a KTM, questo sogno si sta avverando. Innanzitutto, vorrei ringraziare il team per questa grande opportunità. Penso che sarò l'unico pilota che in poco più di un mese ha gareggiato in MotoGP e poi alla Dakar, quindi è con grande orgoglio che ci vado". Ambizioni e sensazioni di Petrucci: "Il mio obiettivo principale è solo finire la gara e godermela. Il primo approccio è stato quello di fare un po' di allenamento da road book con Jordi, ha gareggiato molte volte in gara ed è finito sul podio, quindi è stato fantastico nell'aiutarmi a imparare questa arte speciale. Ho avuto il mio primo assaggio di guidare la KTM 450 rally di recente in un primo test sulle dune di Dubai, dove sono stato con i campioni della Dakar di KTM e ho potuto imparare così tanto da loro: è stato bello vederli guidare, ed erano super gentili e disponibili. Spero che la formazione per il prossimo mese sia sufficiente. Di sicuro sarà una gara dura, ma sono emozionato”.

Le parole di Pit Beirer KTM Motorsports Director: “Il talento di Danilo e il suo carattere lo rendono uno dei pochi ragazzi di livello elite che crediamo possa fare questo passaggio radicale dall'asfalto alle dune. È una grande storia per un grande ragazzo. Vogliamo ringraziarlo per la sua professionalità e tutti i suoi sforzi come parte del team Tech3 nel nostro progetto MotoGP e ora è il momento per un altro 'mondo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moto Gp, KTM Factory Racing annuncia Petrucci alla Dakar: “Un sogno di quando ero bambino che si avvera”

TerniToday è in caricamento