rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Altro

Circuito dell’Acciaio: “La ricorrenza della morte di Liberati per rafforzare il binomio moto e podismo”. Orari e vie chiuse al traffico

Presentata l’edizione numero 47: “Ci aspettiamo una partecipazione simile a quella del pre-emergenza sanitaria”. Domenica 9 ottobre in programma la manifestazione organizzata dall’Amatori Podistica Terni

Podismo e moto unite nel ricordo di Libero Liberati. La 47° edizione del Circuito dell’acciaio celebra il ternano volante poiché, come è noto, parte del tracciato si sviluppa sulle strade della Valnerina dove il centauro spesso si allenava e purtroppo perse la vita. A sessant’anni dalla scomparsa dell’indimenticato campione la manifestazione lo commemora, rafforzando la collaborazione con il Moto Club. Diverse le iniziative concomitanti annunciate durante la presentazione della corsa, svoltasi nel corso della mattinata di oggi, martedì 4 ottobre, alla presenza di Luca Moriconi (presidente dell’Amatori Podistica Terni), Domenico Ignozza (presidente del Coni regionale), Massimo Mansueti (presidente del Moto Club), Fabio Moscatelli (Delegato provinciale Coni) ed Elena Proietti assessore allo sport.

Il presidente Luca Moriconi ha ricordato: “Sono previsti un percorso competitivo e uno no, dalla lunghezza di sedici chilometri, oltre la Family Run. Ci attendiamo numeri simili a quelli della pre-pandemia, intorno ai 400 partecipanti e speriamo che il tempo sia buono. Il Circuito è un momento importante, segna la bellissima collaborazione con il Moto Club e ricalca ciò che veniva svolto a Terni, da un punto di vista motociclistico. C’è la ricorrenza dei sessant’anni dalla morte di Libero Liberati. La partenza è anticipata alle 9,30 a piazza Tacito per tutte le manifestazioni. L’arrivo è previsto in piazza Ridolfi”.

I blocchi per il traffico: “Da via Mazzini poi proseguiremo in via Campo Fregoso, salendo verso l’ospedale e la frazione di Papigno. La strada pertanto verrà chiusa al traffico fino alle 10, così come la Valnerina fino alle 11 dove la corsa confluirà prima di costeggiare la cascata delle Marmore. Abbiamo cercato di accontentare tutti anche per andare a visitare il parco. Un’ottima occasione per vivere un momento di sport e festeggiare una grande tradizione che si rinnova. Infine ci sarà la consueta benedizione da parte del parroco di San Cristoforo”.

L’assessore allo sport Elena Proietti: “Il Circuito dell’acciaio è diventato un brand. Una tradizione sia podistica che motoristica, una delle più importanti del territorio nazionale. Sono molto contenta ed orgogliosa. E’ bastata una piccola riunione e tutto è venuto da se. Il momento è particolarmente difficile per tutti noi, anche e soprattutto per chi vive di sport e volontariato”. Chiusura della strada Valnerina: “Dobbiamo coinvolgere gli operatori che investono e lavorano. Una ricorrenza importante per la commemorazione di un nostro simbolo”.

DSC05720-2

Il presidente Domenico Ignozza: “Un invito a cui non potevo mancare. Una manifestazione importantissima anche grazie alla bella collaborazione tra due società. Tali discipline poi servono a ricordare la grande passione, i sacrifici quotidiani fatti per consentire di svolgere le singole discipline”. Particolare lo scambio di vedute tra Ignozza e Proietti. Il presidente ha chiesto lumi sul Campo Scuola per poi essere rassicurato dall’assessore: “I fondi ci sono, il progetto va concluso entro il 2026 ma noi vorremmo anticipare i tempi. Dopo anni e anni di abbandono finalmente avremo un nuovo campo scuola”

Infine la parola al presidente del Moto Club Mansueti: “Ricordo le due iniziative in programma. Sabato 8 ottobre vi aspettiamo in piazza Europa e Repubblica con tutte le associazioni che appartengono al Moto Club. Il giorno seguente partiremo in moto con destinazione Cascia”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Circuito dell’Acciaio: “La ricorrenza della morte di Liberati per rafforzare il binomio moto e podismo”. Orari e vie chiuse al traffico

TerniToday è in caricamento