Altro

Terni, torneo Open maschile 4800 di tennis: “Due settimane molto intese e partite di ottimo livello”. I vincitori

Oltre all’aspetto puramente e meramente sportivo è stato possibile promuovere le bellezze paesaggistiche e ambientali, la storia e la cultura del territorio attraverso appositi spazi

Il torneo Open maschile 4800 ha visto trionfare lo specialista umbro Stefano Baldoni. Lo special event del circuito Umbria tennis – gran prix – organizzato dal Tennis club, ha avuto una copertura di due settimane, poiché distribuito tra il 19 giugno e 2 luglio. Trentatré i giocatori di seconda categoria inseriti nel tabellone principale, avente un montepremi di 4400 euro. Il restante, di 400 euro, è stato riservato agli atleti della terza categoria. La manifestazione ha beneficiato del contributo della Fondazione Carit.

Alle premiazioni hanno presenziato Elvira Bruni (presidente del circolo), Roberto Carraresi (presidente FITP Umbria), Fabio Garzi (presidente del circuito Umbria Tennis – Grand Prix) giunto quest’anno alla 38° edizione e il maestro Roberto Conti. La giornata di sole ha favorito la presenza di tanti sportivi e curiosi, accorsi per vedere da vicino le fasi conclusive.

L’umbro Stefano Baldoni, testa di serie numero 2, dopo aver sconfitto in semifinale Marco Dessì, ha avuto la meglio (6/0 6/2) sull’abruzzese Gianluca Di Nicola, testa di serie numero 1, che aveva sconfitto in semifinale Alessandro Scialla. Nella conclusione di terza categoria finale tutta argentina con Mazzei Montana Jeronimo Paulo che ha sconfitto Santa Cruz Emilio Tomas, ritiratosi anzitempo a causa di un infortunio.

A margine dell’evento la presidente Elvira Bruni ha affermato: “Sono state due settimane molto intense durante le quali i soci e i tanti appassionati, sono intervenuti per seguire le partite di ottimo livello. Ringraziamo i giocatori e tutti coloro che hanno fornito il loro apporto per la riuscita dell’evento. Un grazie a Silvia Cucchieri direttore di gara e organizzatrice del torneo, gli ufficiali di gara Mario Malizia, Antonella Lucarelli, Giuseppe Caracciolo e Angelo Gubbiotti, Inoltre l’Agenzia Generali nella persona di Luca Palombi, La Romita Tennis club restaurant e un particolare ringraziamento alla Fondazione Carit che ha permesso la realizzazione dell’evento”.

Oltre all’aspetto puramente e meramente sportivo è stato possibile promuovere le bellezze paesaggistiche e ambientali, la storia e la cultura del territorio attraverso appositi spazi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terni, torneo Open maschile 4800 di tennis: “Due settimane molto intese e partite di ottimo livello”. I vincitori
TerniToday è in caricamento