rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Altro Piediluco

Lanciatori da tutta Italia per l’Urban Shot Put: appuntamento sul lago di Piediluco il prossimo 2 giugno

II meeting nazionale è organizzato da Asd Pesistica Yepa Terni in collaborazione con Asd Lanciatori Terni. L’assessore Elena Proietti: “Nel 2021 è stato un successo, quest’anno spero in una partecipazione ancora maggiore”

Seconda edizione per il Meeting Nazionale Urban Shot Put ovvero il primo ed unico in Italia, di getto del peso “no stadia”. Il territorio ternano tornerà ad essere protagonista con una manifestazione che ospiterà lanciatori, di primissimo piano, provenienti da diverse regioni dell’Italia. Location d’eccezione il lago di Piediluco con appuntamento fissato per giovedì 2 giugno.

Urban Shot Put 1200-800-2L’organizzazione dell’evento è curata dall’Asd Pesistica Yepa Terni, in collaborazione con Asd Lanciatori Terni, con il patrocinio di Comune di Terni, Regione Umbria, Coni, Fidal, Fispes e Libertas. Un ricco programma tecnico per questa seconda edizione: si inizierà alle 11 con gli atleti paralimpici, sia sitting che standing, novità introdotta quest’anno, grazie alla collaborazione di Iloverun Athletic Terni, per poi proseguire con gli atleti della categoria promozionale Libertas e concludere con quelli Fidal, dalla categoria cadetti/e alla senior.

Un progetto di grande prestigio per il territorio che si riflette nella lunga tradizione lanci di Terni; occasione per legare ulteriormente la città all’atletica leggera. Una competizione di altissimo livello, in cui sono attesi grandi big del getto del peso che si sfideranno nello splendido scenario del lago di Piediluco.

Quest’anno il meeting itinerante - di anno in anno su un luogo diverso della città - verrà allestito presso l’area verde del Circolo Canottieri Piediluco che da subito ha mostrato interesse e spirito collaborativo nei confronti dell’iniziativa. L’evento ha cercato di integrarsi con il territorio locale, ottenendo il patrocinio della pro loco Piediluco e della pro loco Marmore, orientandosi verso le strutture ricettive di prossimità. Inoltre ai partecipanti verrà formulata una proposta turistica, composta da giro in battello del lago, visita al museo Hydra ed alla cascata delle Marmore.

Un’altra importante collaborazione locale è quella con la cooperativa Tabor, in particolare con la Casa del Giovane, che parteciperà attivamente all’evento realizzando materiale proveniente dai laboratori della struttura. La manifestazione avrà anche un charity program a favore dell’associazione di volontariato I Pagliacci, per il progetto “Ti abbraccio con un sorriso”.

L’evento inoltre quest’anno potrà contare sulla collaborazione della StartUp Jok Produzioni, specializzata nel campo della produzione di documentari, audiovisivi e nuove forme di comunicazione digitale, che nasce con la visione di raccontare e promuovere il territorio e le attività che si svolgono in esso.

A presentare la manifestazione l’assessore allo sport Elena Proietti: “Ringrazio gli organizzatori per l’impegno profuso nel riproporre l’evento, dopo l’ottimo successo del 2021. Quest’anno, anche a seguito dell’allentamento delle normative anti Covid, auspico una partecipazione più ampia, soprattutto del pubblico. In tal senso la realizzazione del meeting fa ben sperare, anche per una prosecuzione negli anni successivi, entrando a sistema in quel calendario tanto agognato che creeremo grazie alla Consulta dello sport”.

Il meeting director Serena Argenti, in previsione dell’Urban Shot Put, afferma: “Sono profondamente legata alle specialità dei lanci e ispirata dalla grande tradizione che questa città possiede. L’idea sicuramente è quella di lavorare affinché ricchezze come queste non vadano perse. Non è un caso se dalla storica Scuola Lanci ternana, dai dati raccolti, si contano 23 lanciatori ternani che ad oggi hanno vestito la maglia azzurra”. Ed ancora: “È per questo motivo che ho deciso di sperimentare, la mia giovane conoscenza nel management dello sport, su un qualcosa di concreto a disposizione della città e del movimento sportivo. “Credo – prosegue Argenti - che il Meeting debba rappresentare un contenitore di passione e, in virtù dei valori umani e sportivi ai quali ci siamo sempre ispirati, possa attrarre gli atleti sia sotto il profilo puramente tecnico sia sotto quello organizzativo, affinché ognuno di loro nutra il piacere di gareggiare a Terni. Sono certa che avrà fra i suoi protagonisti alcuni tra i migliori talenti italiani e susciterà grande interesse. Una dimostrazione che investire nello sport in generale e nell’Atletica leggera in particolare, è fondamentale anche per la promozione del territorio”.

Il presidente del comitato della Fidal Umbria, Carlo Moscatelli: “Grandissima iniziativa quella della seconda edizione del meeting di getto del peso, scegliendo una location straordinaria come quella di Piediluco, fiore all’occhiello dello sport ternano. Uno straordinario risveglio dell’atletica ternana, prima con un aumento eccezionale di tesserati nei settori giovanili, che con il rifacimento del mitico Campo scuola, possa ritornare ai passati splendori, poi con l’organizzazione di un secondo meeting nel lancio del peso, con atleti di assoluto valore nazionale, farà tornare alla mente un grande e glorioso passato, proprio nei lanci, dove molti atleti sono stati ai vertici nazionali ed hanno lasciato un ricordo indelebile. Mi piace ricordare un atleta, che purtroppo non è più con noi, Danilo Cuppini, che quest’anno avrebbe compiuto 70 anni. È stato uno dei tantissimi atleti usciti dal grande movimento ternano”.  

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lanciatori da tutta Italia per l’Urban Shot Put: appuntamento sul lago di Piediluco il prossimo 2 giugno

TerniToday è in caricamento