Sport

Caos palestre, l'assessore: “Impianti comunali gestiti adeguatamente, disguidi a causa delle società”

Dopo l'episodio che ha visto il CLT Volley impossibilitato ad allenarsi per una partita di Campionato di calcio a 5 interviene Elena Proietti

Un disguido, causato da una errata comunicazione da parte della società di calcio a 5 che, venerdì, non aveva comunicato la partita di Campionato in programma. E' quesa la posizione dell'assessore allo sport del Comune di Terni in merito all'episodio che ha mandato su tutte le furie il Circolo Lavoratori Terni e la sua prima squadra di Volley, che milita non senza difficoltà nella serie B nazionale.
Proprio la società presieduta da Giovanni Scordo, a seguito di quanto accaduto, ha evidenziato che la difficoltà di allenarsi in strutture adeguate potrebbe portare anche alla rinuncia del campionato da parte dei gialloblù.

La posizione dell'assessore allo sport

“L’utilizzo degli impianti sportivi del comune di Terni – ha detto l’assessore allo sport Elena Proietti - è regolato da un calendario dove la priorità dell’occupazione è data ai campionati in corso. Se c’è stato un disguido al Pala Di Vittorio, come quello evidenziato dal Clt, non lo si deve ad un’inefficienza dell’amministrazione comunale ma ad un errore di comunicazione da parte della Ternana Futsal calcio a 5 che ci ha fornito un calendario incompleto e mancante della data di campionato prevista venerdì 20 dicembre. L’assessorato che io rappresento è venuto incontro in tutti i modi alle esigenze legate agli allenamenti delle squadre del Clt e continuerà a farlo nei limiti delle esigenze dei campionati”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caos palestre, l'assessore: “Impianti comunali gestiti adeguatamente, disguidi a causa delle società”

TerniToday è in caricamento