rotate-mobile
Domenica, 27 Novembre 2022
Calcio

Bari-Ternana, Cristiano Lucarelli: “Squadra in salute ed aspettative elevate. In attesa di un rigore lo assegno durante la settimana”

Il tecnico Cristiano Lucarelli alla vigilia del match del San Nicola: “Il nostro dovere professionale è ripartire sempre, soprattutto dopo una sconfitta”

Un match di alta classifica tra Bari-Ternana, quello che in programma domani – venerdì 28 ottobre ore 20.30 – allo stadio San Nicola. Entrambe le compagini cercano un riscatto, sotto il profilo dei risultati. I biancorossi, tra campionato e Coppa Italia, arrivano da tre sconfitte consecutive. Per le Fere il rovescio interno contro il Genoa, dopo cinque vittorie filate che avevano permesso ai rossoverdi di guardare le contendenti dall’alto verso il basso.

Il tecnico Cristiano Lucarelli, intervenuto nel corso della conferenza stampa prepartita, ha presentato il match del San Nicola: “Il nostro obiettivo è riprendere immediatamente il cammino, anche in virtù delle tante certezze maturate nell'ultima partita di campionato contro i liguri. Il nostro dovere professionale è ripartire sempre, soprattutto a seguito di una sconfitta. La squadra è in salute, giustamente arrabbiata in modo positivo. Le aspettative sono elevate per la gara di domani”. Certezze ereditate dalla sfida contro il Grifone: "Abbiamo messo alle corde la squadra più forte del torneo che vincerà il campionato. Potremmo fare una lista delle occasioni create contro il Genoa".

Focus avversario di turno: "Ci attende una partita complicata. Ci sarà una cornice di pubblico importante a supporto del Bari. Arrivano da tre sconfitte consecutive pertanto vorranno riscattarsi. Ai nostri calciatori abbiamo dato tutti gli input per cercare di limitare le loro ripartenze. Potremmo anche cambiare identità tattica”. Assenza di Nicola Bellomo: "Potrebbe giocare Botta, ha caratteristiche più di raccordo. Qualcosa potrebbe cambiare. La loro prerogativa è riconquistare palla e ripartire con quattro-cinque elementi".

Il tecnico torna sul rigore assegnato al Genoa: "Per me non è un intervento da massima punizione. Il Var ce l'hanno raccontato come un qualcosa utile per poter correggere i grandi errori. Se ricordiamo i penalty tra Brescia, Pisa, Frosinone, Reggina - dello scorso anno - e di Benevento cominciamo ad essere tanti gli episodi in cui il Var stravolge la decisione. Sono favorevole alla tecnologia ma la dinamica deve essere chiara così come l'entità del contatto”. Rigori a favore cercasi dal 15 marzo: “In attesa di un'assegnazione durante la settimana ne fischio uno per alimentare la speranza".

Infine un passaggio su Cesar Falletti: “Moralmente si stava scoraggiando, dopo il lungo stop. Ha avuto un altro infortunio ed era in evidente sofferenza. Era doveroso e giusto farlo giocare per un’oretta di partita e mandargli un segnale. Da parte mia c’è sempre massima fiducia in Cesar. Sono felice della prestazione profusa, in termini di quantità. Gli è servita più della traversa colpita, attraverso una sua classica giocata. Dopo un’inattività così tanto lunga servivano determinate risposte.” Per la gara del San Nicola oltre a Marco Capuano non ci sarà Mamadou Coulibaly che sta proseguendo il suo percorso di recupero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bari-Ternana, Cristiano Lucarelli: “Squadra in salute ed aspettative elevate. In attesa di un rigore lo assegno durante la settimana”

TerniToday è in caricamento