rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Calcio

Ternana-Benevento 2-2, Cristiano Lucarelli: “Nessuno si deve sentire sfigato. L’applauso delle curve è un aspetto importante”

L’analisi del tecnico al termine del match contro i giallorossi: “I ragazzi hanno spinto i motori al massimo ed a loro faccio i complimenti”

Un momento davvero particolare per la Ternana, condizionato da assenze e soprattutto tanta, tantissima sfortuna. Dopo aver terminato il primo tempo sul 2-2 contro un coriaceo Benevento, i rossoverdi colpiscono ben due traverse ed un palo nella ripresa. La vittoria così sfuma sul più bello davanti a oltre 5500 spettatori presenti.

Il tecnico Cristiano Lucarelli, intervenuto in sala stampa ha dichiarato: “I ragazzi hanno spinto i motori al massimo ed a loro faccio i complimenti. La squadra ha fornito delle risposte importanti da un punto di vista dell'appartenenza della maglia. Non sono contento del risultato ma sono contento della prestazione, quantomeno per larghi tratti. Rimane l'amaro in bocca per il risultato ma resta la prestazione con pochi cambi”.

Il sostegno degli oltre 5 mila del Liberati: “Abbiamo preso l'applauso dalle curve ed è un aspetto importante. La gente ha capito che i ragazzi hanno dato tutto. In due partite fatte abbiamo preso quattro legni. Nessuno si deve sentire sfigato. Nella vita si possono raggiungere i risultati senza la fortuna. Si può essere vincenti anche essere la fortuna. Quando parlo di fortuna considero anche il Var e gli arbitri". Lo striscione ed il ritorno: "Sicuramente ho provato delle belle emozioni. Quella panchina la sento mia magari un giorno se andrò via dalla Ternana chiederò al presidente di regalarmela. Vincere sarebbe stato il suggello di una giornata fantastica. Qui vige la regola del 'semo nati per tribbola”.

Capitolo sostituzioni: "Ho visto Falletti che faceva fatica a correre. Inoltre Coulibaly mi ha chiesto il cambio, mentre Corrado rischiavamo di perderlo di nuovo. Cerco di utilizzare l'ultimo slot per la fine. Il presidente ci ha fatto i complimenti. La squadra mi è piaciuta nella sofferenza dei primi dieci-dodici minuti del secondo tempo. Ora dobbiamo fare risultato a Genova, in uno stadio vero contro una squadra. Non faremo certo la vittima sacrificale."

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana-Benevento 2-2, Cristiano Lucarelli: “Nessuno si deve sentire sfigato. L’applauso delle curve è un aspetto importante”

TerniToday è in caricamento