rotate-mobile
Calcio

Ternana, le scadenze imminenti per l’iscrizione al torneo di Serie C: lo scenario per le Fere e le prime separazioni

Il presidente Nicola Guida chiamato ad una vera e propria restaurazione sia a livello di staff che di parco giocatori

Una vera e propria restaurazione attende il presidente della Ternana Nicola Guida. Il massimo esponente della società di via della Bardesca, intanto, dovrà fare i conti con le imminenti scadenze federali. Si tratta del primo importantissimo step in vista della prossima stagione di Serie C, dove sarà possibile quantomeno programmare con largo anticipo rispetto a quanto accaduto lo scorso anno, all’indomani del passaggio di proprietà.

A meno di clamorose sorprese il presidente dovrà affidarsi ad un nuovo Direttore sportivo per l’allestimento di una squadra che, al momento, può contare su otto giocatori contrattualizzati, senza contare i rientri dai prestiti. Inoltre, con tutta probabilità, anche Roberto Breda non proseguirà la sua avventura in rossoverde poiché il suo contratto era legato alla permanenza in cadetteria.

Come anticipato in precedenza, occorre procedere con l’iscrizione poiché il termine perentorio indicato è quello del 4 giugno. A tal proposito: “Depositare presso la Lega Italiana Calcio Professionistico, anche mediante posta elettronica certificata, la domanda di ammissione al Campionato di Serie C 2024/2025, contenente la richiesta di concessione della Licenza Nazionale e l’impegno a non partecipare a competizioni organizzate da associazioni private non riconosciute dalla FIFA, dalla UEFA e dalla FIGC. Ai fini dell’ottenimento della Licenza Nazionale le società devono versare la tassa di iscrizione al Campionato di Serie C. Inoltre depositare, presso la Lega Italiana Calcio Professionistico, l’originale della garanzia a favore della medesima Lega, da fornirsi esclusivamente attraverso fideiussione a prima richiesta dell’importo di 350 mila euro”.

Probabilmente dopo l’incontro previsto tra Nicola Guida e Stefano Capozucca sarà possibile iniziare a programmare la stagione ventura. Occorrerà, a questo proposito, fare anche chiarezza sulle dichiarazioni rilasciare dal sindaco Bandecchi, intenzionato a rientrare in società con una quota minoritaria. Chiarezza che la città sportiva merita, dopo aver dimostrato una maturità fuori dal comune, sostenendo la formazione rossoverde in modo incondizionato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana, le scadenze imminenti per l’iscrizione al torneo di Serie C: lo scenario per le Fere e le prime separazioni

TerniToday è in caricamento