rotate-mobile
Calcio

Ternana, il ritorno di Cristiano Lucarelli: "Rimettere la squadra al centro per un patto di non belligeranza"

Conferenza stampa dell'allenatore rossoverde dopo il pareggio di Palermo: "La miglior medicina sono i risultati sul campo"

Dopo il ritorno sulla panchina della Ternana, e le prime parole pronunciate al termine del pareggio di Palermo, tempo per Cristiano Lucarelli della conferenza stampa infrasettimanale per fare il punto della situazione in vista del prosieguo di campionato. In sala stampa, insieme all'allenatore anche Luca Leone, direttore sportivo della Ternana, che ha iniziato la conferenza: "Sono particolarmente emozionato, non mi era mai capitata una situazione del genere Ci tenevo a ringraziare con grande rispetto e stima mister Andreazzoli, che ha fatto un ottimo lavoro in questi mesi a Terni. Dobbiamo ricominciare, poche chiacchiere c’è da pensare alla Ternana per ottenere quello che ci siamo prefissati. Noi dobbiamo pensare al campo. Questa squadra ci è entrata nel cuore, come la città e l'ambiente. Mi sento di dire che dobbiamo fare di più, quello che stiamo facendo non basta per quello che ci siamo prefissati". 

Poi, parola a Lucarelli, che ha ripercorso le ultime giornate e la decisione di tornare a guidare la Ternana: "La decisione è stata presa per la voglia di dare il mio contributo nel raggiungimento degli obiettivi che ci siamo prefissati all’inizio dell’anno. Anche se siamo in una fase delicata dove dobbiamo stare attenti tutti dalla quale riusciremo a uscire e a rimetterci in carreggiata. Scelta naturale senza compromessi, Luca sa benissimo cosa gli ho risposto quando ho visto il suo numero di telefono. Delle partite in cui ero assente ho visto il derby". 

Lucarelli continua facendo il punto della situazione sugli ultimi fatti accaduti a Terni e sul da farsi nel prosieguo di campionato: "Mi auguro di parlare di calcio in questi due mesi, visto che negli ultimi tempi c’è stata tanta distrazione intorno. Sarebbe bene rimettere la Ternana al centro, per un patto di non belligeranza. Il tempo sistemerà le cose. Il presidente ama la Ternana e fa tanti sacrifici, i tifosi in egual maniera. Queste due componenti devono fare di tutto per raffreddare la situazione, far scorrere il tempo e allineare le cose. Non aver vinto a Palermo ci porta a giocare la prossima sfida con la massima concentrazione. Dobbiamo recuperare diversi gicatori sia dal punto di vista mentale che fisico". 

Si torna, poi, sulla sfida del Barbera: "La risposta dela squadra mentale e fisico è stata ottima, non ho visto tante criticità. La squadra l'ho vista fare la partita". Qualche particolare emerge in conferenza anche sul rapporto tra Lucarelli e il presidente Stefano Bandecchi: " Non mi ha mai chiesto la formazione, non ha mai cercato d'impormi niente. Da altre parti qualcuno ci ha provato. Con Bandecchi sono sempre stato autonomo in tutto quello che facevano". Infine, appello dell'allenatore in vista della prossima sfida: "Domenica si gioca alle tre, quindi tutti allo stadio". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana, il ritorno di Cristiano Lucarelli: "Rimettere la squadra al centro per un patto di non belligeranza"

TerniToday è in caricamento