rotate-mobile
Calcio

Ternana femminile, Giulia Fusar Poli: “Una grande passione per il calcio ereditata dalla famiglia. Puntiamo in alto”

La centrocampista rossoverde: “A Terni mi sto trovando bene con compagne e staff. La società è molto presente e ci fornisce il proprio supporto, in modo costante”

Una pausa rigenerante per la Ternana femminile, reduce dal brillante successo sull’Arezzo. Le rossoverdi hanno conquistato tre punti preziosi, sul terreno delle amaranto, salendo così a quota 13 in classifica generale. Il weekend offre la sosta prevista dal calendario, in previsione del rush finale del girone di andata. A quel punto le ragazze di mister Melillo potranno avere un quadro delineato della situazione di classifica che ora le vede in una posizione di estrema prossimità al vertice.

A raccontare l’impresa calcistica compiuta dalla Ternana, sul terreno dell’Arezzo, la centrocampista Giulia Fusar Poli: “Siamo partite con l’intento di fare risultato, sbloccando il match nel corso del primo tempo. Dopo aver subito la rete del pareggio, ci siamo confrontate negli spogliatoi. Una volta tornate in campo, piuttosto viscido, è uscito il grande carattere e la determinazione nel portare a casa i tre punti. La compagine toscana è formata da alcune calciatrici che hanno calcato i terreni della Serie A, pertanto non è stato facile conquistare una bella vittoria”.

Centrocampista o meglio tutto campista: “Ricopro la posizione di play, davanti alla difesa e di mezz’ala. A me piace particolarmente recuperare la palla ed inserirmi. Inoltre la costruzione della manovra rappresenta una delle peculiarità detenute. Insomma amo ricoprire entrambe le posizioni. Poi sta al mister decidere”. Il rapporto con il calcio: “Una grande passione, ereditata dalla famiglia. Spesso uscivo con mio fratello ed i suoi amici per giocare. Ho iniziato a sei anni nella Casale Cremasco. All’età di dodici anni sono passata in una formazione femminile. Ho fatto tutta la trafila delle giovanili per poi esordire in massima serie con l’Atalanta. Successivamente mi sono trasferita a Como per poi indossare la maglia del San Marino”.

Dalla scorsa estate la nuova esperienza in rossoverde: “A Terni mi sto trovando bene con compagne e staff. La società è molto presente e ci fornisce il proprio supporto, in modo costante. Sta a noi ripagare la fiducia riposta e gli investimenti fatti dal club. La squadra è molto giovane ed ogni allenamento è utile per cimentare ed amalgamare il gruppo, mettendo in pratica i dettami impartiti dal nostro allenatore”. Un campionato molto competitivo quello di Serie B a girone unico: “Al suo interno, sono presenti formazioni come Lazio, Napoli, Cittadella, Cesena. Il nostro obiettivo è restare agganciate alle posizioni di vertice per poi giocarci le nostre chance in vista del rush finale”. Come vedi il movimento femminile?: “Sta crescendo anche se non è ancora arrivato ai livelli di Germania, Inghilterra, Usa, Spagna e paesi scandinavi. Un calcio molto diverso da quello maschile. Rispetto agli uomini – conclude Giulia – noi ci mettiamo molta più passione”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana femminile, Giulia Fusar Poli: “Una grande passione per il calcio ereditata dalla famiglia. Puntiamo in alto”

TerniToday è in caricamento