rotate-mobile
Calcio

Ternana-Lecce 1-4, le pagelle dei rossoverdi: Palumbo, Celli e Partipilo i migliori

Sconfitta piuttosto ampia ed immeritata nelle dimensioni per i rossoverdi, a cospetto della seconda forza del torneo cadetto. A segno Bogdan nelle Fere

Le pagelle rossoverdi di Ternana-Lecce:

Krapikas 5 esordio in campionato caratterizzato dalla doppia incertezza sulle reti di Coda e Strefezza. Nulla può sul destro in corsa di Francesco Di Mariano  

Ghiringhelli 5,5 inizia piuttosto bene, spingendo sul versante di competenza. Letteralmente ‘bruciato’ dalla giocata di Francesco Di Mariano che capitalizza al meglio la palla vacante, proveniente dalla destra

Sorensen 5,5 serata piuttosto complicata nel limitare le sortite offensive giallorosse. Rimedia un giallo ad inizio ripresa che lo condiziona. Pertanto mister Lucarelli lo richiama nei minuti finali (28’ st Boben 5,5 subentra a gara in corso. Sul quarto centro pugliese è incerto nell’intervento su Coda)

Bogdan 6 firma il primo centro in rossoverde, capitalizzando al meglio un angolo di Palumbo. Si aiuta con l’esperienza nei momenti di difficoltà

Celli 6,5 affonda con naturalezza e continuità sul versante sinistro. Da un suo traversone ficcante scaturisce la chance capitata a Partipilo, nei secondi finali di frazione iniziale (20’ st Martella 5,5 non gli riesce il cambio di passo. Dalle sue parti nasce il terzo gol leccese)

Koutsoupias 6 cresce alla distanza, dopo aver disputato un primo tempo piuttosto opaco (28’ st Furlan sv)

Proietti 6 macina una grande quantità di chilometri, posizionandosi da play nel reparto mediano. Sul secondo gol di Strefezza è in ritardo nella chiusura. Unica vera pecca in un contesto dove spicca per le numerose transizioni effettuate

Palumbo 6,5 onnipresente quanto generoso e determinato nel voler incidere nelle dinamiche della contesa. Offre a Bogdan il vincente da palla inattiva che riapre i giochi a fine primo tempo

Partipilo 6,5 una furia probabilmente ulteriormente motivato dal ‘derby’ personale vissuto in campo. Una prodezza di Bleve gli nega la gioia del gol (31’ st Peralta sv)

Pettinari 5,5 torna ad occupare la posizione di riferimento d’attacco. Un po' troppo lezioso in alcune giocate di tacco. Due le occasioni che gli capitano nel corso della gara. In entrambe le circostanze non inquadra lo specchio della porta

Donnarumma 5,5 sottotono la prova del centravanti, ben controllato dalla retroguardia ospite. Non riesce mai a trovare lo spunto necessario per colpire (20’ st Mazzocchi 5,5 mai in partita, nonostante l’impegno profuso sul terreno di gioco)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana-Lecce 1-4, le pagelle dei rossoverdi: Palumbo, Celli e Partipilo i migliori

TerniToday è in caricamento