Domenica, 21 Luglio 2024
Calcio

Ternana-Palermo, Cristiano Lucarelli: “Ci siamo isolati dopo troppo trionfalismo. Qualche cambio forzato di formazione”

Il mister spiega la decisione di svolgere la settimana a porte chiuse: “Abbiamo visto dei contenuti di diversi articoli che non rispecchiavano il trattore, mezzo simbolico scelto per questa avventura”

Big match tra Ternana-Palermo, davanti ad una cornice di pubblico da vertice. Sono infatti attesi circa 6000 spettatori per la partita che si giocherà domani, sabato 8 ottobre (ore 14), allo stadio Libero Liberati. Alla vigilia del match, come di consueto, è intervenuto in sala stampa mister Cristiano Lucarelli.

La presentazione del tecnico livornese: “La decisione di svolgere gli allenamenti a porte chiuse è stata voluta da tutti. Abbiamo visto dei contenuti, di diversi articoli di stampa, che non rispecchiavano il trattore, mezzo simbolico scelto per questa avventura. Troppi voli pindarici e titoli trionfalistici per essere alla settima di campionato. Abbiamo pertanto preferito isolarci, nel modo migliore possibile. Noi prepariamo gli incontri anche su articoli che provengono da altre piazze. Non volevamo essere le vittime. Speriamo che sia l'unica volta. Siamo per il dialogo, il diritto di critica. Predichiamo l'umiltà e vogliamo ragionare di partita in partita".

Il mister aggiunge: "Abbiamo parafrasato il termine trattore perché mezzo, macchina umile per affrontare ogni partita nel modo giusto. Un campionato dove quando alzi la testa prendi gli schiaffi. Come fai il fenomeno prendi gli schiaffi. Siccome in questi incroci nel 70% delle volte l'epilogo è al contrario, rispetto al confronto precedente, abbiamo deciso di optare per la massima concentrazione. La classifica non rispecchia il loro reale valore. Una squadra davvero temibile quella rosanero".

Avversario di turno in arrivo al Liberati: "L'atteggiamento nostro deve essere dettato da attenzione e non di tensione. Hanno una identità ben precisa in trasferta poiché attendono e ripartono. Se invogliati su spazi aperti potrebbe diventare complicato. Oltre ad essere guerrieri e soldati dobbiamo avere in dote la pazienza. Alla lunga potremmo avere dei vantaggi". Ed ancora sulla questione del troppo entusiasmo: “Tra calciatore ed allenatore un po' di esperienza l'ho accumulata, per prendere le distanze da certe cose. Contro il Modena sembrava fosse cascato il mondo. La situazione è prematura quanto stimolante. Non vogliamo inciampare su queste montagne russe. Ambiziosi quanto silenziosi. Troppo entusiasmo e trionfalismo per poco contenuto".

Infine focus sugli allenamenti: "Abbiamo fatto una settimana come le altre, consolidata da anni. Recuperiamo qualcuno seppur per un minutaggio ridotto. Ci saranno dei giocatori che non verranno convocati. Qualcuno di diverso dovrà giocare per forza, rispetto alle ultime partite. Potremmo cambiare anche qualcosa nell'atteggiamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana-Palermo, Cristiano Lucarelli: “Ci siamo isolati dopo troppo trionfalismo. Qualche cambio forzato di formazione”
TerniToday è in caricamento