Domenica, 17 Ottobre 2021
Calcio

Ternana-Spal 1-0, Cristiano Lucarelli: “Le vittorie sofferte sono le più belle. Ho fatto i complimenti al mister biancazzurro”

Il tecnico analizza la vittoria contro gli estensi: “Potevamo anche raddoppiare e gestire la parte restante della gara. In Serie B è normale soffrire”

Un successo di cuore e grande determinazione. La Ternana vince la seconda gara consecutiva al Liberati e, per la prima volta in campionato, chiude la contesa senza incassare reti. Il gol da tre punti lo sigla Bruno Martella con un sinistro magistrale il quale supera Thiam e si insacca sotto la traversa. Al termine della gara le dichiarazioni di mister Cristiano Lucarelli: “Ho confermato il sistema di gioco 4-3-3 con Kontek che si abbassava in caso di necessità, soprattutto su Mancosu. Sulle scelte degli effettivi ha pesato il fatto di dare un poco di brillantezza, dopo tre gare consecutive. Una settimana molto dispendiosa poiché abbiamo affrontato tre compagini che lotteranno per la massima serie (Monza, Parma e Spal dove sono arrivati ben sette punti ndr). C’è stato da soffrire ma si sapeva. Ci siamo un po’ abbassati nell’ultima mezz’ora. Quando si incontrano due squadre con questo modulo, in particolare, il rischio è quello di doversi abbassare molto”.

L’analisi della sfida del Liberati “Nella prima mezz’ora siamo stati belli brillanti, aggredendo molto il portatore di palla. Nel secondo tempo potevamo andare sul 2-0 e gestire il resto della partita con maggiore tranquillità. Piano piano cominciamo ad essere una squadra, sotto ogni punto di vista. Il carrarmato è un poco usurato, stiamo ultimando alcuni ritocchi. Una bella sverniciata e poi si potrà riparlare di carrarmato”. La lode all’avversario: “Ho fatto i complimenti al tecnico della Spal perché è una compagine che sa giocare a calcio. Detengono un ventaglio di soluzioni, anche tiratori dalla media distanza. Inoltre c’è Colombo il quale, nei prossimi anni, potrà cimentarsi in altri palcoscenici”. Capitolo infermeria: “Donnarumma ha avuto un fastidio come Sorensen che andrà valutato. Anche Koutsoupias ha subito distorsione alla caviglia e Defendi ha finito con i crampi. La B è molto dispendiosa. Bisognerà abituarsi a queste partite che poi sono le più belle da vincere”. Infine una valutazione a 360° gradi: “Mi sarebbe piaciuto cambiare la mentalità anche se, come è noto, il fine giustifica i mezzi. Non volevo più vedere la Ternana adattarsi agli altri. Volevo costruire negli anni una Ternana dominante. Nelle prime tre giornate non ci siamo riusciti e non per colpa del modulo. Ne sono convintissimo”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ternana-Spal 1-0, Cristiano Lucarelli: “Le vittorie sofferte sono le più belle. Ho fatto i complimenti al mister biancazzurro”

TerniToday è in caricamento