Sport Piediluco

Campionato italiano Enduro, week end a Piediluco tra natura e spettacolo delle due ruote: “Sport motore di sviluppo del territorio”

La presentazione della quarta e quinta prova degli assoluti d'Italia-Coppa FMI/Coppa Italia in programma il prossimo 24 e 25 aprile a Piediluco

foto presentazione

Il campionato nazionale di Enduro salpa a Piediluco con la quarta e quinta prova degli assoluti d’Italia. L’appuntamento è previsto per il 24 e 25 aprile, grazie all’organizzazione del Moto club Racing Terni, all’interno di un percorso di 42 chilometri e tre aree di prove speciali le quali hanno richiesto la riapertura di alcuni percorsi utilizzati in passato. Natura e spettacolo delle due ruote, alla presenza di campioni di caratura e internazionale. Al momento sono 180 gli iscritti ma potrebbero superare quota 200, tra cui una trentina provenienti da fuori dei confini nazionali. La presentazione della conferenza stampa è stata affidata a Francesco Nadile. Hanno partecipato Ortenzo Sanguinato (Presidente Moto club Racing Terni); il sindaco Leonardo Latini, l’assessore allo sport Elena Proietti, il presidente FMI Giovanni Copioli, Domenico Ignozza presidente regionale del CONI, Luca Cardoni presidente comitato regionale FMI e Tony Mori.

“Lo staff ha lavorato moltissimo, conformandosi ai vincoli delle normative Covid” ha esordito Ortenzo Sanguinato. “Sono molto soddisfatto poiché vedo una squadra del settore enduro coesa. Gli assoluti, a tal proposito, rappresentano per noi la prova del nove. Ringrazio tutto il team che ha lavorato minuziosamente, mettendo in campo l’esperienza necessaria e predisporre un percorso all’altezza. In particolare Danilo Alunni, Fulvio Bergamini e Danilo Irti. Sono soddisfatto anche per il supporto dell’amministrazione comunale. Abbiamo ritrovato una condivisione di intenti molto importante, soprattutto quando si organizzano eventi di tale portata. Una vicinanza fondamentale per scendere in pista ed esporsi”.

Successivamente è stato il turno del sindaco Leonardo Latini: “Non è scontato, in un periodo lungo e difficile mettersi in gioco, organizzando eventi di livello. Da sempre abbiamo individuato lo sport come motore di sviluppo del nostro territorio. A causa della pandemia molti dei nostri programmi sono rimasti nel cassetto. Cerchiamo di aprili, seguendo le modalità previste. A Terni abbiamo delle eccellenze, da un punto di vista prettamente sportivo. C’è un mondo associativo intorno, persone vivaci ed appassionate che consentono di poter organizzare queste iniziative”.

Tradizione motociclistica: “Radicata e continua, sia su due che sulle quattro ruote siamo andati sempre forte” ricorda l’assessore allo sport Elena Proietti. “Ringrazio il club perché nelle difficoltà del periodo sono riusciti a organizzare tale competizione. L’impegno dell’associazione è stato notevole e lodevole”. Sulla pista di Enduro da realizzare: “L’iter è stato ripreso dopo nove anni. Entro la fine della scadenza amministrativa (2023 ndr) spero di depositare la prima pietra.”

Giovanni Copioli presidente FMI ha affermato: “Il nostro campionato assoluto è di livello mondiale. Una vetrina ma anche un’opportunità per i piloti. Senza i Moto Club queste iniziative non si possono organizzare. L’assessore crede anche nel nostro sport e sicuramente fa piacere. Ho sentito da lei parole appassionate”. Inoltre Luca Cardoni: “Non ho dubbi della buona riuscita. Sono a conoscenza dello sforzo fatto e della collaborazione ricevuta” E Tony Mori: “Al momento abbiamo 180 iscritti, probabilmente raggiungeremo le duecento unità, poiché le iscrizioni si chiuderanno domenica. Si sono aggiunti piloti anche al di fuori della penisola. Una prova ulteriore che conferma la qualità del mondo dell’enduro. Non è un caso che una trentina di piloti stranieri vi parteciperanno”. Infine Domenico Ignozza presidente del CONI regionale: “Una manifestazione per lo sport umbro, segnale importante in ottica dell’auspicata ripartenza. Le istituzioni devono condividere questi progetti importanti. In Umbria abbiamo tutte le condizioni necessarie per ripartire all’insegna della sicurezza”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Campionato italiano Enduro, week end a Piediluco tra natura e spettacolo delle due ruote: “Sport motore di sviluppo del territorio”

TerniToday è in caricamento