Lunedì, 20 Settembre 2021
Sport

Reggina-Ternana, Cristiano Lucarelli: "Sono incazzato nero. Il fantacalcio ha rovinato il pensiero di molte persone"

Prima trasferta in campionato per le Fere che vogliono riscattare il passo falso dell'esordio. All'Oreste Granillo in campo domenica 29 agosto alle 20.30

foto Ternana calcio

Riscattare la sconfitta dell'esordio. Un obiettivo che si prepone la Ternana in vista del match di domenica 29 agosto – ore 20.30 – allo stadio 'Oreste Granillo'. Avversario di turno la Reggina, seconda gara consecutiva casalinga per gli amaranto, formazione che ha imposto il pareggio al Monza, ossia una delle candidate alla promozione in massima serie. Il tecnico Cristiano Lucarelli, intervenendo nella conferenza prepartita, ha dichiarato a riguardo: “La Reggina ha disputato, nella seconda parte del campionato, un girone di ritorno importante. Ha viaggiato sullo stesso ritmo delle formazioni che hanno vinto il torneo cadetto, dopo aver pagato un periodo di adattamento alla categoria, nella prima parte. E' arrivato mister Alfredo Aglietti il ??quale, in una situazione di grande difficoltà, è stato capace di tenere il Chievo nelle parti alte della graduatoria. Davanti hanno diverse soluzioni, esprimono dei concetti di gioco simili ai nostri. Tengono gli esterni d'attacco molto stretti. Ovviamente sarà una partita difficile, decisa dagli episodi. Occorrerà vedere in che condizioni è il campo”.

Il mister poi aggiunge: “Ci sono delle cose che ho letto e sentito le quali mi hanno fatto arrabbiare. Lo ripeto e lo ribadirò che ci vuole del tempo. Ho letto dei commenti i quali non mi sono piaciuti dopo appena una sconfitta. Sono incazzato nero. Non dobbiamo aspettarci crediti da parte di nessuno. Archiviamo il campionato vinto lo scorso anno. Il fantacalcio ha rovinato il pensiero di molti. Chi non ha giocato è più bravo di chi ha giocato. A posteriori così è troppo facile”. Anche su un possibile cambio di modulo Lucarelli è perentorio: “Non bastano trenta vittorie e diciotto record ottenuti lo scorso anno. Noi abbiamo un equilibrio e vogliamo mantenere tale equilibrio. Non ci sono ipotesi diverse. Le vittorie non si improvvisano. A Bologna è stato messo in croce Sorensen; domenica invece Boben contro il Brescia. Così non si fa il bene della Ternana. Non voglio un aiuto ma quantomeno evitare che si creino problemi. Siamo partiti con il presupposto sbagliato. I miei calciatori non li butto nel cesso, li difenderò fino alla fine”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Reggina-Ternana, Cristiano Lucarelli: "Sono incazzato nero. Il fantacalcio ha rovinato il pensiero di molte persone"

TerniToday è in caricamento