Moto Gp, la carica di Danilo Petrucci dopo l’inizio in sordina: “Fiducioso di poter ottenere un buon risultato”

Il pilota della Ducati è reduce dalla caduta sul circuito di Jerez e vuole riscattarsi a partire dal week end in arrivo

foto Ducati

Una ripartenza in sordina, due cadute che gli hanno compromesso di ottenere altrettanti piazzamenti, ed un riscatto dietro l’angolo. Il debutto 2020 di Danilo Petrucci non è stato dei migliori complici le scivolate capitategli rispettivamente nei test pre-gara e durante il secondo gran premio, entrambi svoltisi a Jerez de la Frontera. Un bottino di punti scarno – appena sette punti – che potrà essere incrementato già dal primo appuntamento in arrivo di Brno. Il circuito della Repubblica Ceca può aiutare in tal senso, evocando un buon sesto posto conquistato in sella alla Pramac nel 2018. Stavolta però Petrux è consapevole di dover spingere a fondo, dopo aver fruito della pausa settimanale sicuramente positiva per poter riprendersi dai postumi delle cadute.

“Questi tre gran premi potranno essere fondamentali per capire se riusciremo ad essere competitivi su tutti i circuiti” afferma il pilota della Ducati. “Non vedo l’ora che arrivi la prossima gara di Brno per eliminare quella sensazione spiacevole lasciata dalla caduta di Jerez. Tutte le informazioni assimilate nelle prime due gare ci serviranno per poter iniziare bene questo fine settimana con alcuni aspetti già chiari. Fisicamente mi sento bene e sono fiducioso di poter ottenere un buon risultato”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le caratteristiche del circuito di Brno:

Giro più veloce: Pedrosa (Honda), 1:56.027 (167.6 km/h) – 2014
Record del circuito: Márquez (Honda), 1:54.596 (169.7 km/h) – 2016
Velocità massima: Iannone (Ducati), 316.4 km/h – 2015
Lunghezza pista: 5.403 km
Distanza di gara: 21 giri (113.5 km)
Curve: 14 (6 a sinistra, 8 a destra)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonus prima casa, fino a quarantamila euro a fondo perduto: c'è il bando, domande fino al 15 ottobre

  • Investimento da 4 milioni, mille clienti al giorno e posti di lavoro: apre un nuovo supermercato

  • Nuova attività a Terni. Una sfida affascinante: “Quartieri sempre più valorizzati. Scommettiamo ed investiamo sul nostro futuro”

  • Rissa in pieno centro a Terni tra lo stupore dei passanti, giovane trasportato all’ospedale

  • Chiude storica attività commerciale di Terni: “Un punto di ritrovo per i tifosi e i frequentatori del mercatino”

  • Flavio e Gianluca, la “lezione” non è servita. E il metadone di Terni continua a fare “vittime”

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TerniToday è in caricamento