Moto Gp, Danilo Petrucci e la data ‘storica’ del 2 giugno: “Mi manca quello per cui siamo nati”

Il pilota della Ducati è intervenuto ad un’iniziativa organizzata dalla Gazzetta dello sport con Andrea Dovizioso: “E’ l’anno della verità. Non abbiamo nulla da perdere”

foto Ducati

2 giugno 2019- 2 giugno 2020. E’ passato esattamente un anno da quando Danilo Petrucci centrò la vittoria più bella, significativa ed emozionante. Vincere la prima volta è sempre una grande soddisfazione. Farlo davanti al pubblico di casa è ancora più incredibile, soprattutto per l’evoluzione della gara. Una serie di sorpassi, curve tirare al limite, giri veloci in un tourbillon di sensazioni indescrivibili fino al traguardo. Lo spettacolo offerto con Andrea Dovizioso e Marc Marquez è rimasto impresso negli occhi e nella mente degli sportivi che attendono riaccendersi i motori.

“Mi manca quello per cui siamo nati, la scintilla che ci tiene vivi” afferma Danilo Petrucci nel corso dell’iniziativa organizzata dalla Gazzetta dello sport con Andrea Dovizioso. Il pilota poi ricorda la gioia immensa: “È stato davvero bello ritrovarsi su quel podio insieme ad Andrea dopo tanto tempo passato insieme. Gli dedicai la vittoria perché è una bella persona e mi ha dato davvero tanto”.

Il prossimo 19 luglio la stagione ripartirà da Jerez: “Non ho niente da perdere e voglio togliermi delle soddisfazioni personali al di là di quello che mi riserverà il futuro”. Come è noto la Ducati ha già annunciato l’ingaggio di Miller per il 2021 e sta trattando il rinnovo di Dovizioso. Ecco perché Danilo Petrucci non vuole lasciare nulla di intentato, per giocarsi al meglio le proprie possibilità. Naturalmente, come sempre, un’intera città è pronta a fare il tifo per il suo amato centauro.

FESTA AL MUGELLO PER IL TRIONFO DI DANILO PETRUCCI

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Umbria zona gialla: nuove misure in arrivo per allentare le restrizioni

  • Terni sotto shock, è morto l’avvocato Massimo Proietti. Il cordoglio delle istituzioni e l'annuncio dei funerali

  • Apre i battenti “Nena, officina creativa”: “Così la mia vita ricomincia a cinquant’anni”

  • Capodanno all'Ast, i nomi delle "star" che si esibiranno a viale Brin. Attesa per il dpcm e l' "incognita pubblico"

  • Coronavirus, a Terni il "primato" regionale per ricoveri anche in intensiva. I dettagli

  • Coronavirus e scuola, l’annuncio della presidente Tesei: gli studenti della prima media tornano in classe

Torna su
TerniToday è in caricamento